A- A+
Esteri
Putin: “Occidente vuole un bagno di sangue”. Roma: "Italiani lascino Russia"

Guerra Russia Ucraina, Putin: "Occidente pronto a provocare un bagno di sangue. Il conflitto è conseguenza del disgregamento dell'Urss"

Il presidente russo Vladimir Putin ha accusato l'Occidente di essere pronto a provocare una "Rivoluzione colorata" o "un bagno di sangue" in qualsiasi Paese. Putin, che non ha nominato alcuna nazione specifica, ha lanciato la sua accusa parlando in videoconferenza con i responsabili dei servizi segreti della comunità degli Stati indipendenti ex sovietici.

Guerra Russia Ucraina, Putin: "Guerra in Ucraina conseguenza scioglimento Urss"

Il conflitto in Ucraina e' uno dei risultati della "dissoluzione dell'Unione Sovietica", ha detto il presidente russo Vladimir Putin, citato dalla Tass.

Guerra Russia Ucraina, Mosca: relazioni con Roma dipenderanno da azioni governo

La portavoce del ministero degli Esteri russo, Maria Zakharova, ha dichiarato che "e' probabilmente prematuro" parlare "delle prospettive delle relazioni tra Italia e Russia" dopo le elezioni politiche in Italia del 25 settembre. "Tutto - ha affermato - dipendera' dalle azioni concrete e dai provvedimenti presi in pratica dalle autorita' italiane". Le tensioni tra la Russia e i Paesi occidentali sono aumentate ulteriormente dopo l'invasione dell'Ucraina da parte delle truppe russe e Zakharova ha affermato che per ora le relazioni di Mosca con l'Italia sono minate dal "sostegno" dell'Italia all'Ucraina. Lo riporta la Tass.

Guerra in Ucraina, ambasciata italiana a Mosca: connazionali valutino se lasciare la Russia 

"Considerata la piu' recente evoluzione del contesto internazionale e la crescente difficolta' nei collegamenti aerei e su strada in uscita dalla Russia, si raccomanda ai connazionali presenti in Russia di valutare se la permanenza sia necessaria e, in caso contrario, di lasciare il Paese". Lo si legge in un comunicato pubblicato sul sito dell'Ambasciata italiana a Mosca.

Guerra Russia-Ucraina, Cremlino: domani alle 14 l'annessione territori ucraini

Domani alle 14 ora italiana il Cremlino ospiterà la cerimonia della firma degli accordi per l'adesione di nuovi territori alla Russia. Lo afferma il portavoce del Cremlino Dmitry Peskov. Gli accordi saranno firmati con tutti e 4 i territori in cui si sono svolti i referendum. Ci sarà un ampio discorso di Putin.

Guerra Russia-Ucraina, Onu: le annessioni non hanno posto nel mondo moderno 

"Qualsiasi decisione di procedere con l'annessione delle regioni ucraine di Donetsk, Luhansk, Kherson e Zaporizhzhia non ha valore legale e merita di essere condannata". Lo ha detto il segretario generale dell'Onu Antonio Guterres dopo l'annuncio della cerimonia a Mosca di domani aggiungendo che "le annessioni non hanno posto nel mondo moderno". "Questo si oppone a tutto cio' che la comunita' internazionale intende rappresentare, si fa beffe dei principi delle Nazioni Unite, e' un'escalation pericolosa e non deve essere accettato. Se la Russia procede, mettera' ulteriormente a rischio le prospettive per la pace".

Guerra Russia-Ucraina, Nyt: telefonate soldati russi contro la guerra

"Mamma, credo che questa guerra è la decisione più stupida che il nostro governo abbia mai preso". E' il contenuto di una delle telefonate dei soldati russi impegnati nella guerra in Ucraina pubblicate dal New York Times. Utilizzando dei telefoni condivisi, le truppe russe hanno effettuato chiamate in Russia per un periodo di diverse settimane, chiamando a casa mogli, parenti e amici, nonostante gli fosse stato ordinato di non farlo, spiega il New York Times, aggiungendo che le conversazioni sono state inizialmente intercettate dalle forze dell'ordine ucraine prima di essere trasmesse al giornale. Nelle telefonate, avvenute nelle prime fasi della guerra in Ucraina, i soldati riferiscono di essere stati gettati in guerra senza preavviso e di aver subito perdite crescenti mentre il loro tentativo di impadronirsi di Kiev vacillava. I soldati raccontano anche di aver ricevuto l'ordine di "uccidere tutti quelli che vediamo". In una delle telefonate intercettate un soldato ha puntato il dito contro il presidente russo Vladimir Putin definendolo un "folle" per aver ordinato l'invasione. 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    guerra ucrainaputinrussiaucraina





    in evidenza
    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

    L'attacco a Fernando Alonso

    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

    
    in vetrina
    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


    motori
    Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

    Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.