A- A+
Esteri
Qatargate, Eva Kaili: "Verrò a vivere in Italia perché è un Paese garantista"
Eva Kaili

Qatargate, Eva Kaili: "Quanta omertà da tutto il Parlamento Ue..."

Lo scandalo denominato Qatargate che ha travolto il Parlamento Ue non è ancora concluso. Sono in corso le indagini sulle presunte "mazzette" ricevute da europarlamentari da Paesi extra Ue, come appunto Qatar e Marocco. Il 9 dicembre 2022 la magistratura di Bruxelles ha disposto otto arresti e perquisizioni per corruzione in case e uffici di deputati europei — tra cui l’allora vicepresidente del Parlamento Ue Eva Kaili. "Trovo oltraggiosa - dice Kaili a Il Corriere della Sera - l’omertà di tutto il Parlamento europeo su una restrizione così incostituzionale del mio diritto di difendermi e di parlare di tutto ciò che è stato fatto trapelare ad arte ed è stato architettato contro di me".

Leggi anche: Qatargate, lascia il pm Claise: suo figlio vende cannabis con un indagato

Kaili sostiene di non essere stata difesa dal suo partito S&D e dal Parlamento europeo e annuncia di aver fatto causa al Parlamento Ue. Ma la ex vicepresidente greca guarda anche al futuro e la sua vita la vede lontana da Bruxelles. "Probabilmente - prosegue Kaili a Il Corriere - mi trasferirò in Italia. Perché è un Paese che considero casa per diversi motivi e perché in Italia esiste una bella parola come "garantismo" che dovrebbe essere tradotta in tutta Europa. In Italia ci sono alcuni partiti che si oppongono ai processi a sfondo politico e chiedono il rispetto della presunzione di innocenza indipendente dal partito della persona accusata". Kaili è la compagna di Francesco Giorgi, ex assistente di Antonio Panzeri. Entrambi sono stati travolti da questa inchiesta, il primo - riporta Il Corriere - "si occupava di gestire i contanti"; il secondo, per gli inquirenti, era il "manovratore" del sistema di tangenti.






in evidenza
Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto

Lady Kanye West sfila a Parigi

Bianca Censori regina alla Fashion Week. Le foto


in vetrina
Affari in rete... a Euro 2024 (e non solo)

Affari in rete... a Euro 2024 (e non solo)


motori
24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

24 ore di Le mans, Porsche dona 911.000 euro con "Racing for Charity"

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.