A- A+
Esteri
Siria,Onu chiede tregua umanitaria."Ad Aleppo in 2 milioni senza acqua e luce"

PIU' DI DUE MILIONI DI PERSONE SOTTO ASSEDIO AD ALEPPO

Piu' di 2 milioni di persone rischiano di finire sotto assedio totale ad Aleppo. E' l'allarme dell'Onu, che ha lanciato un appello per una "pausa umanitaria di 48 ore" dei combattimenti per consentire l'accesso immediato agli aiuti. Dalla fine di luglio almeno 130 civili sono morti, sono stati colpiti ospedali e cliniche e sono state pesantemente danneggiate le reti elettriche e idriche.

CONTINUANO I BOMBARDAMENTI IN SIRIA

Al momento pero' si fanno sempre piu' intensi i bombardamenti delle forze aeree del regime sulle zone controllate dai ribelli. Anche oggi si registrano nuovi bombardamenti, che secondo l'Osservatorio siriano per i diritti umani si stanno concentrando sui quartieri orientali della citta', un'area dove, secondo l'Onu, sono intrappolati circa 275.000 civili. Ma le bombe sono cadute anche sul quartiere sud-occidentale di Al Ramusa e quelli settentrionali di Al Shaqif e Al Handarat.

Tags:
siria onu tregua umanitaria
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.