A- A+
Esteri
Steve Bannon, l'ex stratega di Trump si costituisce: rischia 15 anni di galera
Steve Bannon

Usa, l'ex stratega di Trump si costituisce: è accusato di truffa per il suo ruolo nella raccolta fondi per il muro anti-migranti

L’ex stratega di Trump si costituisce. Steve Bannon si è consegnato alle autorità giudiziarie di New York per il suo ruolo nella raccolta fondi per il muro anti-migranti al confine col Messico. Se condannato, Bannon rischia dai 5 a 15 anni di carcere.

L'ex stratega di Donald Trump è accusato di essersi intascato un milione di dollari degli oltre 25 raccolti nell'ambito della campagna. La vicenda era già emersa nel 2020, ma Bannon era stato graziato dall'ex presidente Trump, durante la sua ultima settimana in carica alla Casa Bianca.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    steve bannontrumpusa





    in evidenza
    Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

    Guarda il video

    Annalisa snobba il marito: "Sanremo? Non ci siamo visti, avevamo da fare: è andata così"

    
    in vetrina
    Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

    Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


    motori
    Kia svela EV3: il nuovo SUV elettrico compatto con 600 km di autonomia

    Kia svela EV3: il nuovo SUV elettrico compatto con 600 km di autonomia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.