A- A+
Esteri
Terrorismo, Isis: i jihadisti si preparano a colpire con armi batteriologiche

Terrorismo: allarme bioterrorismo in Uk

 

I jihadisti dell'Isis britannico "creano mortali biomasse di ricina e antrace in laboratori segreti del terrore per avvelenare cibo e acqua"

L'avvertimento dell'MI5, l'ente per la sicurezza e il controspionaggio del Regno Unito,  arriva tra i timori crescenti perché il Regno Unito non è preparato per gli attacchi con armi batteriologiche.

I fondamentalisti britannici di ritorno dall'Iraq e dalla Siria, come riporta il The Sun, stanno cercando di produrre armi batteriologiche con ricina e antrace in laboratori terroristici segreti, hanno riferito fonti dell'MI5.
L'avvertimento arriva dopo che Kensington Palace ha intercettato una lettera "razzista" indirizzata a Meghan Markle contenente polvere bianca simile all’antrace (che si è poi rivelata innocua), provocando uno spavento.

I jihadisti che hanno combattuto con l'IS nelle regioni devastate dalla guerra del Medio Oriente Siria sono stati addestrati in una serie di tattiche terroristiche, incluso lo sviluppo di bio-armi di base, ma mortali.

Si ritiene che abbiano appreso da manuali online che insegnano tattiche di terrore con guide passo-passo.
Sia la ricina che l'antrace sono veleni mortali che possono essere creati da chiunque abbia una conoscenza scientifica di base, hanno riferito fonti del MI5 di alto livello al Daily Star.

Si teme che i terroristi possano puntare ai supermercati o contaminare le risorse idriche.
L'uso di armi chimiche e biologiche da parte dello Stato islamico è una minaccia che viene trattata molto seriamente. Queste sono armi che sono relativamente facili da produrre ma possono avere conseguenze mortali.
 

 

Tags:
terrorismobioterrorismoarmi batteriologiche
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Opel Astra GSe: l’Astra più sportiva è ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.