A- A+
Esteri
Turchia, incendio in una discoteca a Istanbul: 25 morti e 3 feriti. VIDEO

Istanbul, incendio in un locale notturno: 25 morti e 3 feriti

E' salito a 25 morti il bilancio dell'incendio che ha colpito un edificio residenziale a Istanbul. E' quanto riferito dal governatore Davut Gul. I feriti sono tre.

"E' in corso un'indagine" hanno aggiunto le autorita'. L'incendio è scoppiato nel seminterrato di un edificio di 16 piani a Gayrettepe, che veniva utilizzato come locale notturno, nel quartiere centrale di Besiktas.

GUARDA IL VIDEO

 

 

 

Il neo-rieletto sindaco di Istanbul, Ekrem Imamoglu, accorso sul posto, ha detto che nel seminterrato c'era una discoteca. "L'incendio è sotto controllo. Speriamo che non ci siano altre vittime", ha detto Imamoglu, offrendo le sue "condoglianze" ai parenti di morti e feriti.

LEGGI ANCHE: Turchia, al voto le grandi città: Erdogan vuole riprendersi Istanbul






in evidenza
Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento

Politica

Lavoro forzato al capolinea: c'è il divieto Ue di vendere merce prodotta con lo sfruttamento


in vetrina
Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"

Djokovic re del tennis e del vino: "Produciamo syrah e chardonnay"


motori
Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Ayrton Senna Forever: Omaggio al Campione al MAUTO

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.