A- A+
Esteri
Ucraina, Erdogan a Putin: "Pace giusta è possibile. Israele minaccia globale"

Ucraina: Erdogan a Putin, "Pace giusta e' possibile"

"Una pace giusta in Ucraina e' possibile". Questo il messaggio recapitato dal presidente turco Recep Tayyip Erdogan al collega russo Vladimir Putin, durante un faccia a faccia avvenuto nella capitale del Kazakistan Astana. "La Turchia continuera' a fare di tutto per raggiungere la pace. Riteniamo fondamentale in primo luogo giungere a un cessate il fuoco nel piu' breve tempo possibile; con la cessazione delle ostilita' si porranno le basi per un negoziato che conduca a una pace giusta. Una strada che riteniamo possibile", ha detto Erdogan a Putin. Putin ed Erdogan si sono incontrati in occasione di un vertice del 'Gruppo di Shanghai', organizzazione di cui la Turchia e' da 10 anni un Paese osservatore.

Erdogan vede Putin, "Israele minaccia pace globale"

Il presidente turco Recep Tayyip Erdogan ha discusso della situazione in Medio Oriente con il collega russo Vladimir Putin. I due si sono incontrati nella capitale del Kazakistan Astana in occasione del vertice del "Gruppo di Shanghai", di cui la Turchia e' un Paese osservatore. "Il presidente Erdogan ha comunicato al presidente Putin che gli attacchi sferrati da Israele su Gaza continuano a minacciare la pace globale, ma soprattutto la stabilita' dell'intera regione e in particolare del Libano, finito nel mirino di Israele", si legge in un comunicato della presidenza, emesso a margine dell'incontro, in cui si chiede l'intervento "di altri Paesi" per evitare che il conflitto si espanda. Sempre in tema di Medio Oriente, Erdogan ha comunicato a Putin la ferma intenzione della Turchia di non permettere la costituzione di uno Stato terrorista oltre il confine con la Siria e continuare la lotta ai separatisti curdi del Pkk/Ypg. Ankara ha un contingente nelle province del nord Siria che Putin spinge affinche' Erdogan richiami in Turchia. Erdogan, al contrario, non vuole che i curdi tornino ai confini turchi e chiede che la Russia intervenga "per raggiungere una pace stabile e duratura'".

Ucraina: fonti, accordo Nato su 40 mld l'anno; senza durata

I Paesi della Nato hanno concordato di fornire all'Ucraina un sostegno militare di 40 miliardi di euro all'anno, senza alcun impegno sulla durata degli anni. Lo ha reso noto una fonte diplomatica. L'iniziativa, che sara' formalizzata la prossima settimana in occasione del vertice dell'Alleanza a Washington, era stata lanciata dal segretario generale Jens Stoltenberg. Quest'ultimo voleva un impegno pluriennale da parte degli alleati per ancorare a lungo termine l'aiuto militare, essenziale per l'Ucraina nella sua guerra contro la Russia. L'importo di 40 miliardi di euro all'anno corrisponde al livello degli attuali aiuti cumulativi dei Paesi della Nato. Washington, tuttavia, ha spiegato che non puo' impegnarsi legalmente per diversi anni, ma si e' detta pronta a riesaminare l'aiuto nel 2025, hanno precisato i diplomatici a Bruxelles. Stoltenberg ha inoltre suggerito che la distribuzione di questi aiuti sia basata sul Pil di ciascun Paese membro dell'Alleanza. Ma la Turchia, secondo le stesse fonti, ha rifiutato. Il testo dovrebbe fare riferimento a una "equa ripartizione degli oneri", senza ulteriori rimandi al Pil. 






in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica

Da Napoli a Milano, le migliori pizze italiane: ecco dove mangiarle. La classifica


motori
Scopri la LEGO Technic McLaren P1™: La Hypercar da costruire

Scopri la LEGO Technic McLaren P1™: La Hypercar da costruire

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.