A- A+
Esteri
Bombe a grappolo, errore clamoroso di Biden: così si sgretola il fronte Nato
Meloni e Biden. Foto Lapresse

Ucraina, l'opzione bombe a grappolo sbriciola il fronte antirusso che Putin aveva cementato 

Ci siamo. La guerra Ucraina è ad un vero punto di svolta. L'idea degli USA di fornire all'esercito di Kiev le cosiddette bombe a grappolo: ordigni concepiti come veri e propri "cavalli di Troia" per disseminare indiscriminatamente morte su vasta scala; messe al bando a livello internazionale dalla Convenzione di Oslo (che ne proibisce l'uso, la produzione, lo stoccaggio ed il commercio) cambia tutto: sia sul versante strettamente strategico/militare, sia sul versante politico/diplomatico ma soprattutto sul versante etico/morale.

LEGGI ANCHE: Bombe a grappolo dagli Usa a Kiev, gli alleati storici Canada-Uk si smarcano

L'apertura di Washington a Kiev sulle "armi inumane" (come vengono definite dalla Conversione di Oslo le bombe a grappolo) apre due fronti: da un lato è un chiaro riconoscimento della forza dell’avversario ovvero del Cremlino, ed un’implicita ma assai eloquente ammissione dell'inconsistenza militare della tanto declamata controffensiva ucraina d'estate. Dall'altro apre -sul fronte USA- una deriva senza ritorno che risponde al semplice ed inquietante quesito: e dopo? Perché neppure le bombe a grappolo saranno sufficienti per vincere. Dunque?

C'è di più. L'uso di ordigni riconosciuti dalla comunità internazionale (ONU) “inumani” potrebbe rappresentare l’innesco, la pistola fumante, il "bomba libera tutti" per l'utilizzo di ogni arsenale tra cui le armi biologiche e le stesse armi nucleari. A scorrettezza, scorrettezza e mezzo! Ma non basta. L'opzione bombe a grappolo rischia di sbriciolare il fronte antirusso che Vladimir Putin aveva, suo malgrado, creato e cementato al fianco dell’Ucraina dopo l'irresponsabile e vile invasione russa.

LEGGI ANCHE: Guerra, Putin ha incontrato Prighozin: pieno sostegno della Wagner a Mosca

Iscriviti alla newsletter
Tags:
europaucraina





in evidenza
"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto

L'artista accusato di revenge porn

"Vi racconto tutta la verità...". Angelica Schiatti, Morgan esce allo scoperto


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

Renault Rafale: l'auto ufficiale della presidenza della Repubblica Francese

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.