A- A+
Esteri
Ucraina, Biden a sorpresa a Kiev sfida Putin. Attesa per Meloni

Ucraina, il presidente Biden a sorpresa a Kiev: "Altri 500 mln milioni di dollari in aiuti

Joe Biden ha lasciato Kiev, dove è arrivato a sorpresa in mattinata. Una visita inaspettata quella del presidente americano, almeno in questi giorni, che invece è stato fotografato in compagnia del leader ucraino Volodymyr Zelensky, a piazza Mikhailovskaya, vicino alla cattedrale di San Michele. Un arrivo tanto inaspettato quanto importante e significativo, a pochi giorni dall’anniversario dell’invasione della Russia: gli Stati Uniti non hanno intenzione di arretrare nel sostegno  all’Ucraina, è il messaggio che vuole arrivare al Cremlino, a Putin.

Zelensky riceve a Kiev il Presidente Usa Joe Biden. Guarda il VIDEO

Un incontro fruttuoso, quello tra i due leader, come emerge dalle parole del presidente americano: ''Un anno dopo, Kiev è in piedi. E l'Ucraina sta in piedi. La democrazia resiste'', ha detto Biden. Gli Stati Uniti resteranno ''a fianco dell'Ucraina per tutto il tempo necessario'', ha detto. ''In settimana arriveranno nuove sanzioni nei confronti della Russia'', ha aggiunto, confermando il ''sostegno all'integrità territoriale dell'Ucraina''. Si parla di altri 500 milioni di dollari in aiuti dagli Stati Uniti all'Ucraina, un nuovo pacchetto che prevederà equipaggiamento militare, munizioni di artiglieria, armi anticarro portatili e obici. "Putin ha lanciato la sua invasione quasi un anno fa, pensava che l'Ucraina fosse debole e che l'Occidente fosse diviso. Pensava di poter avere le meglio su di noi. Ma si sbagliava di grosso". E ancora: “Come alleati e partner continueremo a sostenere la vostra causa, siamo sempre pronti a parlare con voi di quello di cui avete bisogno, siamo dalla vostra parte, e sono qui per sostenere non solo le istituzioni ma anche i comuni cittadini. Avete dimostrato di essere eroici e tutto il mondo lo ha visto". 

"Questa visita ci porta più vicini alla vittoria - ha dichiarato invece Zelensky nella conferenza stampa - È la visita più importante nell'intera storia delle relazioni fra l'Ucraina e gli Stati Uniti".

Ucraina, Pechino replica agli Usa: "Non diamo armi a Mosca"

Se gli Stati Uniti esprimono chiaramente la loro posizione, nebulosa parrebbe ancora quella di Pechino, che respinge quelle che ha definito "false informazioni" da Washington, secondo cui la Cina starebbe pensando di armare la Russia nella sua guerra contro l'Ucraina. "Non accettiamo che gli Stati Uniti puntino il dito sulle relazioni Cina-Russia, né tanto meno che esercitino coercizione e pressione", ha dichiarato il portavoce del ministero degli Esteri Wang Wenbin durante un regolare briefing.

Ucraina, Meloni mantiene la promessa a Zelensky, entro venerdì sarà a Kiev. Il presidente: "L'aspettavo da tempo"

Il conflitto Russia-Ucraina sta per compiere il giro di boa del primo anno dallo scoppio (24 febbraio). La premier Giorgia Meloni è vicina al popolo ucraino e a Volodymyr Zelensky e, come promesso, sta per raggingere Kiev per incontrare il presidente ucraino. "La linea di sostegno del governo italiano non è cambiata e io ringrazio molto il premier per la sua posizione", afferma il presidente ucraino. E aggiunge: "Gli europei devono pregare che Kiev non cada, perché diventerebbe davvero una guerra europea. Ci stiamo preparando a una guerra a breve durata che terminerà con una vittoria".  Il presidente ucraino sente Macron: "Cooperazione per la difesa e piano per la pace in 10 punti". 

Ucraina, Zelensky: "Grazie Giorgia Meloni, la aspettiamo in Ucraina"

Il presidente ucraino Zelensky ha detto: "Con Giorgia Meloni ho avuto ottimi colloqui. Abbiamo ricevuto un pacchetto di sostegno, il che significa che la linea di sostegno del premier italiano non è cambiato, anzi, e io la ringrazio molto per la sua posizione. La aspetto, so che sta arrivando. Noi abbiamo un forte rispetto dell'Italia e del popolo italiano".

LEGGI ANCHE: Zelensky risponde a Berlusconi: “Dovrei mandargli della vodka…”

Ucraina, Zelensky: "Grazie Italia, la guerra sarà breve"

Il presidente ucraino Volodymyr Zelensky ha espresso gratitudine all'Italia per il proprio sostegno all'Ucraina e per il ruolo nella ricostruzione del Paese e nel suo futuro all'interno dell'Ue. "Sono molto grato all'Italia per la scelta di mandarci armi sia per la difesa antiaerea che per le artiglierie", ha spiegato, dicendosi convinto che "la guerra sarà breve perché alla Russia mancano risorse e volontà di combattere". E anche se si parla di una nuova offensiva, i russi "non sono così potenti come lo erano un anno fa, quando comunque non hanno avuto abbastanza risorse per occupare il nostro Paese. Oggi loro sono più deboli. Noi, invece, siamo più forti".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
giorgia melonikievucrainazelensky





in evidenza
Gelo e neve per tutto marzo (e oltre), primavera "pazza"

Inverno continuo

Gelo e neve per tutto marzo (e oltre), primavera "pazza"


in vetrina
Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista

Chiara Ferragni da Fazio: i meme più divertenti sull'intervista


motori
Nuova Renault 4, rinasce crossover 100% elettrico

Nuova Renault 4, rinasce crossover 100% elettrico

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.