A- A+
Esteri
Zelensky risponde a Berlusconi: “Dovrei mandargli della vodka…”

Guerra Russia Ucraina, Zelensky: "Non si può più restare neutrali"

La guerra in Ucraina prosegue senza sosta ormai da un anno. Putin non intende arretrare e minaccia un'offensiva ancora più pesante contro Kiev e come se non bastasse, la tensione tra Stati Uniti e Cina aumenta e c'è anche il rischio che Pechino possa decidere di fornire armi alla Russia. "Il tema è complesso. Io personalmente - dice Zelensky al Corriere della Sera - mi sono rivolto ai dirigenti cinesi per canali diretti e pubblicamente affinché non offrano alcun sostegno ai russi in questa guerra. La mia speranza è che Pechino mantenga un atteggiamento pragmatico, si rischia altrimenti la Terza Guerra Mondiale". Il presidente ucraino parla della crescente tensione tra Washington e Pechino e del timore americano che la Cina possa inviare armi alla Russia.

"Dai primi anni Novanta, al memorandum di Budapest - prosegue Zelensky al Corriere - e per tutti gli accordi raggiunti da allora in poi, la Cina ha sempre mantenuto i suoi impegni. Personalmente mi auguro che la comunità internazionale aderisca compatta per sostenere il mio piano di pace in 10 punti, dove sono contemplate le garanzie americane, cinesi e delle maggiori potenze per difendere la sicurezza mondiale. Non credo invece sia più possibile restare neutrali, occorre scegliere. Il mio piano mira alla pace globale. Il nostro rapporto con la Cina è sempre stato ottimo, abbiamo intense relazioni economiche da molti anni ed è nell’interesse di tutti che non mutino. La sfida globale è sventare qualsiasi rischio di conflitto nucleare". Zelensky parla anche dell'Italia: "Berlusconi? Meloni terrà compatto il governo. Grazie per la scelta di inviarci nuove armi".

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, ha letto le parole di Silvio Berlusconi che ha chiesto che venga immediatamente aperto un tavolo della pace sull'Ucraina; ma il leader ucraino e' scettico sulla possibilita' di un dialogo con il capo del Cremlino, Vladimir Putin, e dunque si interroga se possa "mandare qualcosa" al leader di Forza Italia per convincerlo. "Ho sentito le dichiarazioni di Berlusconi. Non lo conosco personalmente, forse dovrei mandargli qualcosa... Non so, che cosa gli posso regalare? Vodka? Ho una buona vodka. Se una cassa di vodka e' abbastanza per portare Berlusconi dalla nostra parte, allora risolveremo finalmente questo problema".

Ucraina: Zelensky, "Dialogo con Putin? Macron perde tempo"

Il dialogo con il presidente russo, Vladimir Putin, e' "inutile": parola del presidente ucraino, Volodymr Zelebnsky. "Sono arrivato alla conclusione -aggiunge nell'intervista concessa ai giornali italiani alla vigilia dell'incontro con la premier, Giorgia Meloni- per cui non siamo in grado di cambiare l'atteggiamento russo. Se hanno deciso di isolarsi nel segno della ricostruzione del vecchio impero sovietico non possiamo farci nulla".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
guerra russia ucrainazelensky





in evidenza
Il "Gioco dell'oca" diventa leghista C'è la casella Stop utero in affitto

Europee/ L'idea di Lancini

Il "Gioco dell'oca" diventa leghista
C'è la casella Stop utero in affitto


in vetrina
Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove

Meteo, in arrivo un intenso peggioramento. Pioggia e freddo: ecco dove


motori
Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Vespa World Days 2024: oltre 30mila vespisti convergono a Pontedera

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.