A- A+
Esteri
Ucraina, Lavrov mette in guardia l'Occidente con l'invio di armi a Kiev.

Ucraina, Lavrov: "Da questa situazione Russia ne uscirà più forte"

Il ministro degli Esteri russo, Serghei Lavrov, torna a mettere in guardia l'Occidente dalla consegna a Kiev di armi a lungo raggio. "Se ora stiamo cercando di spostare l'artiglieria delle forze armate ucraine a una distanza che non costituisca una minaccia per i nostri territori, allora più armi a lungo raggio vengono fornite al regime di Kiev, più dovranno essere spostate lontano dai territori che fanno parte del nostro Paese", ha detto in un'intervista con l'agenzia russa Ria Novosti e l'emittente Russia-24.

Secondo il capo della diplomazia russa, l'Occidente "ogni passo in più che fa affonda di più nel pantano" e l'escalation è "come una palla di neve". "Tutto è iniziato con (la consegna) di una specie di elmetti per l'esercito ucraino, poi sono apparse armi leggere, ora stanno già parlando di armi pesanti e caccia da combattimento". 

Ucraina: Ursula von der Leyen a Kiev "per mostrare sostegno Ue" 

La presidente della Commissione europea, Ursula von der Leyen, e buona parte del suo esecutivo, sono arrivati ​​a Kiev per "dimostrare che l'UE sostiene l'Ucraina più fermamente che mai". Lo ha detto lei stesso nel suo account Twitter. "È bello tornare a Kiev, per la quarta volta dall'invasione della Russia. Questa volta, con la mia squadra di commissari. Siamo qui insieme per dimostrare che l'UE sostiene l'Ucraina con la stessa forza di sempre e per rafforzare ulteriormente il nostro sostegno e collaborazione".


Quella odierna è la più corposa delegazione dell'Unione europea ad arrivare in Ucraina dall'inizio dell'invasione russa: un totale di 16 commissari, tra cui la presidente von der Leyen. Domani arriverà anche il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, per il vertice tra l'Ue e l'Ucraina.  Tra i 16 componenti della delegazione, oltre alla von der Leyen, c'è il capo della diplomazia europea, Josep Borrell, che l'aveva accompagnata anche nel primo viaggio a Kiev la primavera scorsa.


Con loro ci sono i vicepresidenti, Margrethe Vestager, Valdis Dombrovskis, Maros Sefcovic, Vera Jourova e Margaritis Schinas. E nove commissari, tra i quali il responsabile dell'Economia, Paolo Gentiloni, e quello preposto alla Giustizia, Didier Reynders. Tutti loro terranno a Kiev il primo incontro nella Storia dell'esecutivo comunitario in un Paese in guerra, ma la giornata avrà sostanzialmente un carattere più simbolico che pratico visto che non si prevedono grandi passi avanti nel rapporto tra Ue e Ucraina. Lo ha detto sostanzialmente anche l'esecutivo comunitario nellamnota in cui ha presentato la missione: "E' un simbolo forte del sostegno della commissione all'Ucraina di fronte all'aggressione immotivata e ingiustificata della Russia".


L'incontro sarà anche "un'opportunità per scambiare informazioni sui numerosi ambiti di cooperazione tra l'Ue e l'Ucraina e discutere dell'imminente ricostruzione, nonché del percorso europeo del Oaese. È anche un'opportunità per approfondire ulteriormente la cooperazione con l'Ucraina". 
 Tenendo conto delle precarie condizioni di sicurezza, la maggior parte dei componenti della Commissione rientrerà oggi stesso a Bruxelles. Non così la von der Leyen, che domani incontrerà Michel e il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, per il 24esimo Vertice tra Ue e Ucraina. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
kramatorskraidrussiaucraina





in evidenza
Chiara Ferragni, Meloni o Bruzzone: chi è? Sono identiche... GUARDA LA FOTO

Vota il sondaggio di Affari

Chiara Ferragni, Meloni o Bruzzone: chi è? Sono identiche... GUARDA LA FOTO


in vetrina
Affari in rete/ Elezioni Sardegna, Verdini e Kiev: i meme su Meloni-Salvini

Affari in rete/ Elezioni Sardegna, Verdini e Kiev: i meme su Meloni-Salvini


motori
Fiat consolida la leadership nel mercato Italiano a febbraio

Fiat consolida la leadership nel mercato Italiano a febbraio

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.