A- A+
Esteri
Ue, Meloni furiosa per le nomine: "Rispetto per l'Italia". Ora traballa Fitto
Raffaele Fitto

Ue, Meloni potrebbe astenersi dal voto. L'Italia è stata esclusa dall'accordo

Giorgia Meloni è stata esclusa dall'accordo per i futuri vertici dell'Unione europea. Popolari, socialisti e liberali sembrano aver trovato la quadra definitiva soprattutto sul bis di Ursula von der Leyen, ma i conservatori guidati da Meloni non sono stati inclusi in questo pacchetto che comprende anche la presidenza del Consiglio Ue al portoghese socialista Antonio Costa e l'alta rappresentanza per gli Affari esteri alla liberale Kaja Kallas, attuale premier estone. Ora Giorgia Meloni - in base a quanto risulta a il Corriere della Sera - sarebbe anche pronta a un gesto clamoroso, ovvero l’astensione al prossimo Consiglio europeo, che inizia domani, quando potrebbe chiedere il voto di ogni Paese su un pacchetto di nomine sulle quali l’Italia è sostanzialmente rimasta esclusa.

Leggi anche: Meloni attendista, Letta in declino: che cosa raccontano le nomine europee

Quando ieri sono trapelate alcune notizie da Bruxelles sull'accordo raggiunto per gli incarichi di vertice della Ue - prosegue Il Corriere - a Palazzo Chigi non l’hanno presa bene. "Potevano aspettare il vertice che si apre domani per ufficializzare la decisione, potevano avere più rispetto per un Paese fondatore dell’Unione, hanno deciso di andare avanti senza di noi, a questo punto nulla è più scontato, nemmeno il sostegno parlamentare del gruppo Ecr a un secondo mandato di Ursula von der Leyen", chiosano nel governo. Da Bruxelles intanto circolava la voce che all'Italia sarebbe stata data una vicepresidenza di peso con deleghe importanti. Ma Palazzo Chigi di questo non era informato: "Non sappiamo assolutamente nulla, e anche che alla fine sia Raffaele Fitto il nostro candidato è qualcosa da maneggiare con le molle, perché al momento manca qualsiasi informazione necessaria per valutare sino in fondo l’intero dossier". Insomma, adesso traballa anche la posizione del ministro per gli Affari europei e il Pnrr Fitto.






in evidenza
Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie

Home

Von der Leyen rieletta, la lunga fila di eurodeputati in attesa di omaggiarla con abbracci e selfie


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Nuova CUPRA Leon: arriva l’innovativo 1.5 e-HYBRID da 272 CV DSG

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.