A- A+
Esteri
Usa 2016: incubo Bengasi per Hillary Clinton, i familiari vittime l'accusano

L'incubo Bengasi turba la campagna elettorale di Hillary Clinton, chiamata pubblicamente a rispondere alle accuse di aver causato con una condotta negligente la morte di quattro americani nell'attacco terrorista del 2012 al consolato libico. A chiederne conto sono i familiari delle quattro vittime, tra i quali Patricia Smith, madre del diplomatico Sean Smith, e Charles Woods, padre del l'agente della Cia Tyrone Wood. Entrambi persero la vita insieme com l'ambasciatore Chris Stevens e a un altro agente della Cia, Golen Doherty.

L'ex segretario di Stato americano, afferma Larry Klayman, fondatore dell'organizzazione conservatrice Freedom Watch, rese disponibili informazioni sensibili "sulla localizzazione" dei funzionari americani, e tale comportamento si tradusse in un "attacco terrorista mortale". I "nemici" degli Stati Uniti come Russia, Cina, Corea del Nord o Iran "alleati di gruppi di terroristi", prosegue Klayman senza pero' fornire le prove delle proprie affermazioni, sono venuti a conoscenza di informazioni classificate grazie a una Clinton "imprudente" nella gestione della propria posta elettronica. I fatti di Bengasi sono stati oggetto di indagini approfondite da parte del Congresso ma in realta' non e' stata trovata alcuna prova che indicasse una omissione da parte dell'ex capo della diplomazia a stelle e strisce.

Tags:
usa 2016usa 2016 clintonclinton bengasi
in evidenza
Automotive, da ALD la svolta Arrivano nuove soluzioni green

Tra mobilità e sostenibilità

Automotive, da ALD la svolta
Arrivano nuove soluzioni green


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

BMW XM, alte prestazioni a trazione elettrificata

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.