A- A+
Esteri
Usa, al via la Convention Dem virtuale per nominare Joe Biden e Kamala Harris
Advertisement

E’ cominciata oggi la Convention Democratica. 4 giorni a Milwaukee gestiti in maniera virtuale a causa del Coronavirus.

La convention è un appuntamento che si celebra ogni quattro anni, dal 1832, per nominare ufficialmente i candidati alle elezioni da Presidente e Vicepresidente. Quella dei Repubblicani è prevista una settimana dopo. Sia Joe Biden che  Kamala Harris diventeranno candidati ufficiali solo dopo il voto dei delegati e dei superdelegati. Dopodiché essi faranno il loro discorso di accettazione del mandato.

Tradizionalemnte le convention sono dei bagni di folla. Quest’anno gli Stati Uniti sono l’epicentro della pandemia da Coronavirus e quindi l’attenzione alla salute ha modificato completamente la scaletta dell’evento, diventato quasi totalmente virtuale.

Il cuore delle operazioni sarà in un’area a Milwaukee nel Wisconsin molto più piccola del previsto e la maggioranza degli interventi saranno fatti online e le giornate molto più brevi del normale.

Le convention rappresentano comunque un momento di festa e gli organizzatori cercheranno di farla diventare una festa anche stavolta.

Per questo sono stati distribuiti oltre 400 schermi e ripetitori ripartiti in diversi centri di operazioni a Los Angeles, New York, Wilmington e Milwaukee ( dove risiede Biden) che trasmetteranno tutta la convention in buona parte del Paese. I delegati interverranno dalle proprie case, ci saranno interventi musicali di artisti come Billie Eilish o The Chicks, testimonianze in diretta di votanti e video ad hoc che verranno ripresi in parte anche dalle reti nazionali. Alla fine potrebbe essere per gli americani uno spettacolo insolito, imprevedibile e attrattivo. Joe Biden interverrà giovedì e Kamala Harris mercoledì. Fra i primi interventi quello di Michelle Obama. Poi Bernie Sanders, l’idolo dell’estrema sinistra del partito che tenterà di convincere i suoi supporter, molti giovani, ad andare a votare e soprattutto a votare il candidato moderato piuttosto che regalare voti ai repubblicani.

Martedì sarà il turno della stella emergente della politica americana, Alexandria Ocasio-Cortez. Sempre martedì interverrà la moglie di Biden, Jill e l’ex presidente Bill Clinton. Mercoledì sarà il turno di Hillary Clinton, della senatrice Elisabeth Warren e di Barack Obama. Giovedì prima di Joe Biden, altri due suoi ex rivali, il giovane Pete Buttigieg e Andrew Yang.

E la corsa per la Presidenza degli Stati Uniti è ufficialmente entrata nel suo ultimo miglio.

Commenti
    Tags:
    bidenelezionidemocraticiharrisobamaclinton
    Loading...
    Loading...
    i più visti
    

    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Presentata l'Alfa Romeo Giulia per l'Arma dei Carabinieri

    Presentata l'Alfa Romeo Giulia per l'Arma dei Carabinieri


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.