A- A+
Esteri
Usa, i prestigiosi Pulitzer a inchieste e servizi su pandemia e razzismo
(fonte Lapresse)

I Pulitzer, i premi più prestigiosi degli Stati Uniti (15000 dollari per categoria) istituiti nel 1917 in memoria dell’editore Joseph Pulitzer, hanno premiato il quotidiano locale The Minneapolis Star Tribune per il suo servizio in diretta dell'omicidio di George Floyd nel maggio 2020.

L’agenzia Reuters e la rivista The Atlantic hanno ricevuto il premio rispettivamente per i servizi sugli abusi delle forze di polizia americane e la crisi del Coronavirus.

Il Pulitzer al Servizio Pubblico è andato al The New York Times per le quotidiane informazioni sulla pandemia. Le inchieste hanno messo in evidenza le “disuguaglianze razziali ed economiche negli Stati Uniti e all'estero”.

Il premio di Journalism Nacional è andato a The Marshall Project , AL.com, IndyStar e l'Invisible Institute per le inchieste sulle conseguenze vitali delle ferite da morso dei cani poliziotto.

Premio e menzione speciale, per aver evidenziato il ruolo cruciale dei cittadini nella ricerca della verità e della giustizia da parte dei giornalisti,sono stati dati a Darnella Frazer, la diciassettenne che ha filmato l'agonia di otto minuti di Floyd sotto la pressione del ginocchio dell'agente Derek Chauvin.

Il fotografo spagnolo Emilio Morenatti della agenzia Associated Press si è aggiudicato il miglior reportage fotografico per i suoi lavori commoventi sul dramma del Coronavirus tra gli anziani in Spagna.

Non solo pandemia e razzismo nei premi ma pure l’elezione presidenziale molto contestata, una delle più brutte della storia degli Stati Uniti.

Il progetto Marshall, incentrato su questioni di giustizia penale, insieme ai giornali locali dell'Alabama The Birmingham News e Indianapolis IndyStar, in collaborazione con l'Invisible Institute, hanno ricevuto il National Journalism Award per la loro indagine di un anno: When Police dogs are the Weapon, sulle vittime dei morsi di cane poliziotto.

Il video dell’afroamericana infine Darnella Frazier, utilizzato come prova nel processo contro il poliziotto, ha avuto un ruolo importante nell'accendere un movimento di protesta globale contro la violenza della polizia. Frazier ha affermato di essere orgogliosa per aver registrato l'omicidio di Floyd, anche se è diventata una "esperienza traumatica che ti cambia la vita".

 

 

 

 

Commenti
    Tags:
    pandemiageorge floydrazzismopulitzercoronavirus





    in evidenza
    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    MediaTech

    Chiara Ferragni, Fedez già dimenticato? La nuova fiamma un ex di Michelle Hunziker

    
    in vetrina
    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio

    Annalisa vince il Controfestival 2024. Angelina Mango ko fuori dal podio


    motori
    Con la Nuova MINI Countryman C: tra le colline del Chianti

    Con la Nuova MINI Countryman C: tra le colline del Chianti

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.