A- A+
Esteri
Usa, la California verso l’indipendenza energetica

California, verso l'indipendenza energetica 

 

California, Los Angeles, Coachella Valley quattro giorni fa esattamente alle tre del pomeriggio lo Stato americano del sole e quello più popolato è riuscito a produrre energia utile a coprire il fabbisogno di domanda del momento. Tutto questo grazie a pale eoliche e pannelli solari. Un record che ha fatto gioire gli ambientalisti e deprimere tutti quei paesi occidentali che ancora stanno pensando di investire nelle energie alternative. I dati comunicati dall’operatore energetico californiano responsabile della rete statale, dicono che è stato prodotto, attraverso le rinnovabili, il 99,87% della domanda. Certo è che per raggiungere un simile risultato sono state necessarie l’insieme di alcune combinazioni. Una di queste il periodo primaverile che ha diminuito l’uso dei condizionatori e l’altra il maggior numero di ore di luce e quindi di sole. Il 13% dell'energia consumata dai californiani è garantita dal sole.

California, investimenti forti nelle energie rinnovabili

Ma altri dati dimostrano come la California abbia da tempo investito bene nelle rinnovabili. Nel 2015 le rinnovabili avevano appena sfiorato un quarto della domanda in uno Stato con quasi 40 milioni di abitanti. Nel 2017 questi hanno prodotto il 67% della domanda e in tre anni sono saliti all'81%. Il 14 aprile si è raggiunto il 97% e sabato scorso si è praticamente toccato il 100%. Laura Deehan, direttrice statale dell'organizzazione Environment California, commentando questo risultato ha detto che “Non è stato tutto il giorno o tutto il fine settimana. Abbiamo molta strada da fare prima di smettere di usare i combustibili fossili, ma possiamo farcela”. Nel 2020 le rinnovabili hanno coperto il 33% dell'energia dello Stato.

California, le energie pulite coprono il 70% del fabbisogno

Nonostante il gas rappresenti ancora il 37% del consumo adesso le energie pulite sono in grado di fornire oltre il 70% della domanda. La politica locale ha fissato l’obiettivo dell’indipendenza totale per il 2045. Per ottenerlo le opzioni indicate sono differenti. Una tra queste è la riforma della centrale nucleare del Devil's Canyon nella California centrale. L'impianto, indipendentemente dal tempo, produce il 6% dell'energia di cui necessita lo Stato. Ma molti sono contrari a questa soluzione, ritenuta potenzialmente pericolosa in uno Stato attaccabile dagli eventi sismici. Comunque, mentre le pale eoliche sono diventate parte del paesaggio di una parte dello Stato, Phil Anschutz, il proprietario dei festival Coachella e Stagecoach, ha creato un parco eolico di 5.000 miglia quadrate in un vasto ranch di bestiame nel Wyoming. Il sito produrrà generare 3.000 mW e potrà servire l’area della California meridionale. La rivoluzione dell’energia pulita in California è già iniziata.

Commenti
    Tags:
    californiaenergia pulitapale eolichepannelli solariusa





    in evidenza
    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "ravenge song" contro il suo ex

    L'attacco a Fernando Alonso

    La vendetta di Taylor Swift in un brano: "ravenge song" contro il suo ex

    
    in vetrina
    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

    Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


    motori
    Alfa Romeo Giulietta Sprint, celebra 70 anni di storia

    Alfa Romeo Giulietta Sprint, celebra 70 anni di storia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.