A- A+
Fiera Milano
Fiera Milano lancia Netzero Milan: verso un'economia decarbonizzata
Fiera Milano

Fiera Milano lancia Netzero Milan: verso un'economia decarbonizzata

Fiera Milano presenta NetZero Milan, un expo-summit dedicato alla decarbonizzazione nel settore industriale, che si terrà dal14 al 16 maggio 2025 ad Allianz MiCo, il più grande centro congressi d'Europa, e offrirà l’occasione per riunire C-level, decisori aziendali e stakeholder internazionali per discutere e promuovere soluzioni innovative per un'economia a zero emissioni. “NetZero Milan rappresenta il primo nuovo evento che conferma l’avvio positivo dell’esecuzione del piano strategico 2024-2027 di Fiera Milano” - ha dichiarato Francesco Conci, amministratore delegato e direttore generale di Fiera Milano. “Attraverso questo nuovo appuntamento, abbiamo l’obiettivo di affiancare il mondo industriale e i settori particolarmente difficili da decarbonizzare, aiutandoli ad individuare le strategie, gli strumenti e letecnologie che possano permettere loro di affrontare nella maniera più efficiente il percorso di decarbonizzazione nel doppio orizzonte strategico 2030 e 2050.

Conci (Fiera Milano): "Al centro la sostenibilità legata al business"

"Inoltre - ha proseguito Conci - il contesto internazionale sta dando un impulso significativo al processo di cambiamento e alla transizione energetica delle aziende e, molto probabilmente, nei prossimi anni, diventerà strategico per l’Italia e l’Europa intera, lavorare per sviluppare un ruolo di leadership nel settore della generazione e distribuzione di energie alternative. Infine, grazie ai temi affrontati da NetZero Milan, vogliamo ribadire quanto per noi sia importante la sostenibilità integrata al business. È, infatti, al centro della visione strategica di Fiera Milano e definirla nel modello di business dell’azienda è un criterio qualificante, un vantaggio competitivo nel panorama internazionale”.

Necessaria un'accelerazione sulla decarbonizzazione per un futuro più sostenibile

Secondo l'Agenzia Internazionale dell'Energia (IEA), entro il 2030 oltre il 70% delle nuove capacità di generazione di energia dovrà provenire da fonti rinnovabili per mantenere l'obiettivo di zero emissioni nette entro il 2050.Attualmente, la probabilità di rispettare l'Accordo di Parigi e di limitare il riscaldamento globale a 1,5°C è solo del 14%. In base a una recente analisi di Roland Berger, a livello mondo circa il 50% delle imprese sta sviluppando una roadmap e ha fissato obiettivi di decarbonizzazione, ma è necessaria un'accelerazione. Oggi il livello di ambizione è ancora basso: solo il 10-15% delle grandi aziende punta alla riduzione del 50% delle emissioni entro il 2030, mentre la somma degli obiettivi attuali porterebbe solo a una riduzione al massimo del 20%. L’Europa ha ormai avviato un profondo cambiamento strutturale del proprio sistema economico con un chiaro obiettivo: assumere la leadership tecnologica nella lotta ai cambiamenti climatici. Si tratta di una sfida rilevante sul piano economico, che mobiliterà a livello comunitario oltre 4.500 €/Mld di investimenti per raggiungere gli obiettivi del pacchetto ‘Fit 55’ al 2030. Per l’Italia questo significa una mobilitazione di risorse di oltre 900 €/Mld al 2030 come stimato nel PNIEC (Piano Nazionale Integrato Energia e Clima). Serve dunque un salto di qualità per mettere il mondo sulla buona strada verso un futuro più sostenibile, indirizzando le industrie verso la riduzione delle emissioni, sia dirette, che indirette, derivanti da energia acquistata o dalla catena di fornitura.

NetZero Milan, piattaforma trasversale per la decarbonizzazione

Per affiancare le imprese in questa sfida, in particolare quelle attive nei settori più critici (i cosiddetti hard-to-abate), come l’acciaio, il cemento, la carta, NetZero Milan si propone come una piattaforma trasversale che coinvolgerà tutte le tecnologie in grado di contribuire all’obiettivo di decarbonizzare: dal solare utility scale e industriale all'idroelettrico ed eolico, dalle batterie all'idrogeno verde, dalle tecnologie energetiche emergenti ai nuovi combustibili, fino alle soluzioni per la rimozione e la compensazione delle emissioni di CO2. Proporrà inoltre soluzioni di elettrificazione, digitalizzazione e decarbonizzazione pensate per le industrie con maggior impatto ambientale eaffronterà anche tematiche di policy e finanziamenti green. Un progetto costruito, dunque, su quattro pillar: tecnologia, policy business e finanza. È fondamentale, infatti che ogni azienda abbia competenze e strumenti per intraprendere un percorso di cambiamento su misura, bilanciando le azioni inmodo strategico e finanziario per coniugare efficienza, sicurezza e competitività. NetZero Milan, anche attraverso la collaborazione con knowledge partner riconosciuti nel settore energetico e industriale come, ad esempio, il think tank ECCO e la società di consulenza Roland Berger, intende contribuire ad accrescere il dialogo e il confronto in relazione ai temi dell’innovazione. La condivisione di visione e conoscenze sarà al centro anche degli eventi di avvicinamento che si svolgeranno nei prossimi mesi e offriranno una prima opportunità di networking in visione dell’appuntamento di maggio 2025.






in evidenza
Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi

Autografi e selfie

Federico Chiesa e il fuoriprogramma con i fan prima di sposarsi


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.