A- A+
Food
Tokyo Fish: tradizione giapponese e fantasia italiana

Milano offre una vasta scelta di ristoranti giapponesi, di varia e diversa qualità, dagli stellati Michelin, agli all you can eat, alcuni validi, altri meno.

In questo arcipelago di offerta voglio raccontarvi del mio sbarco su di un'isola felice: il Tokyo Fish.
La caratteristica di questo luogo dedicato al Sol Levante è innazitutto il suo proprietario Giorgio Galli, e la passione che mette nell'offrire una cucina di alto livello, con alcuni abbinamenti molto interessanti come il Gunkan con salsa di castagne o il Maki con uovo di quaglia, utilizzando materie prime di altissima qualità.

Il ristorante è accogliente e ben illuminato, il servizo cortese e curato, l'apparecchiatura essenziale come vuole la tradizione giapponese. 

Girogio è capace di abbinare ingredienti italiani alle preparazioni giapponesi traendo gusto e combinazioni davvero gustose. Tutta sua l'idea del Temaky alla sfoglia di soia, dove la pesantezza del cono di alga è sostituita dalla levità della sfoglia di soia che morbida e gustosa avvolge il riso e il gambero cotto: squisito.

Trionfale ed appagante alla vista oltre che alla prelibatezza degli ingredienti il misto crudo: si esibiscono sul palcoscenico sashimi di tonno e branzino, scampi, una tartare di salmone su letto di riso venere, sushi di tonno con il foie gras (vale la pena davvero) e tonno scottato ai semi di sesamo.
Segnalo anche le ghiotte capesante fresche al passion fruit o, molto interessanti, quelle saltate al Sakè.

Gli Uramaki sono davvero notevoli, ho provato e confermo il Dragon e il Rainbow (bissato), la scelta di Sushi tradizionale è di gran qualita e il sashimi è tagliato perfettamente del giusto spessore.

GUARDA LA VIDEOINTERVISTA A GIORGIO GALLI

 

 

 

Al Tokyo Fish anche il capitolo dolci vale davvero, tutti homemade e non troppo zuccherosi, come piace a me. Sugggerisco il tiramisù al the verde o la mattonella semifredda al cioccolato con crema di mascarpone (nonostante il nome è delicata e saporita). Per chi desidera in carta il Mochi, dolce tradizionale di riso.  

Bella cantina con etichette italiane interessanti e qualche scorribanda in Alsazia. Di qualità la selezione di Sakè che Giorgio saprà consigliare per abbinamenti tutti da scoprire.

Tags:
ristorante giapponesetokyo fish milanocucina giapponesesushi e sashimi
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022

Stellantis, successo confermato al Company Car Drive 2022


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.