A- A+
Food
Vino senza alcol, trend in crescita: il 50% del mercato è in mano agli astemi

A introdurre per la prima volta la possibilità di produrre vini senza alcol in Europa è stata la Politica Agricola Comune (Pac) 2023-2027, approvata ad ottobre del 2021, trovando un compromesso: via libera alla dealcolizzazione totale dei vini da tavola (titolo alcolometrico inferiore a 0.5%); parziale dealcolizzazione per Dop e Igp (titolo alcolometrico superiore a 0.5%). Per farlo si pratica la sottrazione dell’alcol mediante tecnologie che spaziano dall’evaporazione al ricorso a sistemi a membrana. Fino a quel momento si era fatto riferimento alle singole legislazioni nazionali. Così se per Spagna e Germania era già una pratica utilizzata da tempo, per l’Italia era off limits, dal momento che, secondo la nostra legislazione, per essere chiamato vino, un prodotto deve presentare una gradazione di circa 8 gradi (ogni denominazione, poi, fa riferimento al disciplinare specifico).

La nuova Pac ha, quindi, aperto la strada. Ma in Italia, nonostante l’ok dell’Europa, c’è ancora un ostacolo insormontabile alla pratica: il Testo Unico del Vino, che prevede multe salate per chi detiene in cantina vino con titolo alcolometrico minore di 8 gradi. Si dovrebbe, quindi, intervenire in ambito legislativo, ma non è così scontato, considerato che il ministro delle Politiche Agricole Francesco Lollobrigida ha più volte preso posizione contro i vini senza alcol: “Non devono essere chiamati vino”, ha ribadito anche in una recente intervista al Gambero Rosso. Per questo, in Italia, ci sarà probabilmente ancora da aspettare per il no and low alcol.

Leggi anche: A Londra apre il primo bar "no alcol": nel menu tutti i drink salva umore

Iscriviti alla newsletter
Tags:
analcoliciastemino and low alcolvino senza alcol




in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Toyota lancia il nuovo PROACE Electric e PROACE CITY Electric

Toyota lancia il nuovo PROACE Electric e PROACE CITY Electric

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.