A- A+
Green
Crisi climatica, l’emergenza accelera: servono 8100 miliardi di investimenti

In tale quadro un'attenzione particolare va rivolta alla "continua perdita degli spazi naturali, comprese le foreste, diventata ormai un rischio per l'economia globale": negli ultimi dieci anni, il 26% della perdita globale di copertura arborea è stata causata dalla produzione di soli sette prodotti agricoli, tra i quali bestiame, palma da olio, soia, cacao, gomma, caffè e fibra di legno e "salvo grandi cambiamenti, il pedaggio per le foreste e altri spazi selvaggi continuerà a salire, mettendo in pericolo le industrie che dipendono dalle risorse naturali". Associazioni come Unep, Wef ed Eld sottolineano che "investire nella natura sostiene la salute umana, animale e planetaria, migliora la qualità della vita e crea posti di lavoro. Tuttavia, la natura attualmente rappresenta solo il 2,5% della spesa per gli stimoli economici previsti per il post Covid-19. Anche il capitale privato dovrà essere aumentato drasticamente per colmare il divario di investimenti. Lo sviluppo e l’aumento dei flussi di entrate dai servizi ecosistemici e l’utilizzo di modelli di finanza mista come mezzo per accumulare il capitale privato sono tra le suite di soluzioni necessarie per realizzare questo obiettivo, che richiede anche la condivisione del rischio da parte di entità del settore privato".

Commenti
    Tags:
    crisi climatica investimenticlima investimenti emergenzaclima emergenza investimenti





    in evidenza
    Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

    Il nido d'amore con Boccia (Capogruppo Pd al Senato)

    Roma, ecco dove vive Nunzia De Girolamo. L'appartamento a Prati è strepitoso

    
    in vetrina
    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

    Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


    motori
    EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

    EICMA celebra 110 anni: pronta l'edizione 2024

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.