A- A+
Green
Prevenzione del tumore al polmone: Pfizer e Treedom insieme per "Forest Lung"

Mese di sensibilizzazione sul tumore del polmone: l’impegno dei dipendenti Pfizer per far respirare la Terra con una foresta di 700 alberi In occasione del Lung Cancer Awareness Month 2020, Pfizer con una chiamata ai suoi dipendenti lancia l’iniziativa “Forest Lung” per realizzare una foresta di 700 alberi sparsi in tutto il mondo che contribuiranno a ripopolare il verde del nostro pianeta e compensare le emissioni di CO2.

Pfizer, impegnata da tempo nella Ricerca sul tumore al polmone, in occasione del Lung Cancer Awareness Month 2020 di novembre, il mese mondiale dell’informazione e della sensibilizzazione sulla patologia, scende in campo con la campagna “Forest Lung” e lo fa con una chiamata alla responsabilità sociale di tutti i suoi dipendenti.

Durante il mese di novembre i dipendenti hanno inviato le due parole che per ognuno di loro esprimono le emozioni legate al colore bianco (che rappresenta il mese del tumore al polmone) e al colore verde (rappresentativo della campagna).

Per ogni parola è stato piantato un numero crescente di alberi che hanno dato vita alla “Forest Lung” di Pfizer formata da 700 alberi. Questa foresta è simbolo dell’impegno dell’azienda in quest’area terapeutica e dell’impegno per migliorare l’ambiente in cui viviamo.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con Treedom, che permette attraverso la sua piattaforma di piantare un albero a distanza e seguirlo online.

«L’iniziativa “Forest Lung” rappresenta il costante impegno della nostra Azienda nel miglioramento della qualità di vita delle persone sia in termini di salute che di sostenibilità ambientale – dichiara Luisa Cofrancesco, Corporate Affairs Director di Pfizer in Italia – Ci stiamo dedicando attivamente alla salvaguardia del pianeta, fattore imprescindibile se si vuole migliorare la salute globale. È tempo di trovare soluzioni per migliorare la qualità di vita e l’assistenza in maniera socialmente responsabile e sostenibile, e Pfizer è da anni impegnata nella ricerca di strategie e soluzioni che mirano alla riduzione dell’impatto ambientale, costituendo così un grande potenziale per migliorare la vita di milioni di pazienti».

«Il tumore al polmone rappresenta ancora oggi una delle forme di cancro più diffuse, con alta mortalità – continua Alberto Stanzione, Direttore Oncologia di Pfizer in Italia – anche se i continui progressi della ricerca hanno consentito negli ultimi anni di comprenderne meglio la biologia e migliorare l’efficacia delle terapie in termini di impatto sulla sopravvivenza e qualità di vita. Gli alberi, i “polmoni” del mondo, sono il simbolo attraverso il quale intendiamo richiamare l’attenzione su questa patologia e celebrare il “Lung Cancer Awareness Month 2020”, ribadendo il nostro impegno volto a sviluppare farmaci innovativi per migliorare ulteriormente le prospettive di cura per i pazienti affetti da questa malattia».

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    pfizer e treedom insieme per la campagna "forest lung" tumore polmone prevenzione
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    i più visti
    in vetrina
    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza

    Luce e Gas, passaggio al Mercato Libero. Abbassalebollette fa chiarezza


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021

    Nuovo Nissan Qashqai si aggiudica le Cinque stelle Euro NCAP 2021


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.