A- A+
Green
Vigneti tech e sempre più green. Ecco l'app che regola il fertilizzante

Il tema della sostenibilità ambientale è sempre più strategico e sentito da tutti gli attori in ambito agricolo, in particolare della filiera vitivinicola, per raggiungere massima qualità e sicurezza del prodotto finale per il consumatore utilizzando la minor quantità possibile di fertilizzanti e prodotti fitosanitari. Le nuove tecnologie possono contribuire in modo significativo a questo obiettivo e oggi le applicazioni sono innumerevoli, come ad esempio la blockchain per implementare la tracciabilità dei prodotti o le applicazioni a rateo variabile che permettono la riduzione dell’uso di concimi e dei prodotti fitosanitari fino al 35%*.

In particolare, le mappe di vigoria e di prescrizione: questo tipo di mappe sono ottenute suddividendo il vigneto in aree omogenee secondo l’indice NDVI che valuta la vigoria delle piante. La conoscenza della variabilità dell'appezzamento consente di suddividerlo in sotto-zone da trattare in maniera customizzata. Per uniformare la vigoria, raggiungendo il miglior compromesso tra resa e qualità, ridurre la quantità di input e automatizzare questo tipo di operazioni si può intervenire con fertilizzatrici a rateo variabile, le quali grazie a un ricevitore GPS e alle mappe precaricate sono in grado di compiere operazioni differenti in ogni area del vigneto. Ad ogni area di vigoria (bassa, media o alta) viene assegnata una quantità di concime da spandere e la macchina automaticamente dosa il rilascio del fertilizzante. Agendo in maniera così mirata si può ridurre l’uso di prodotti e, di conseguenza, anche la dispersione di azoto verso la falda idrica, motivi per i quali noi stessi di TERRASHARP abbiamo sviluppato per primo proprio il servizio di mappe di vigoria elaborate da dati rilevati da drone.

Anche la Modellizzazione 3D delle chiome favorirebbe la riduzione dell’uso di prodotti fitosanitari; sempre partendo da foto rilevate da drone in volo sopra ai vigneti, i dati (comprensivi di latitudine, longitudine ed altezza) vengono elaborati con appositi software per ottenere un modello tridimensionale delle piante. In questo modo sarebbe possibile effettuare trattamenti in base all’altezza e alla densità della chioma, limitando gli sprechi e la deriva degli spray nell’aria. Al momento solo in alcuni Paesi sono già disponibili irroratrici intelligenti capaci di fornire la corretta quantità di prodotto per pianta limitando le dispersioni, anche se i risparmi possono essere rilevanti sui principi attivi calcolando con precisione la dose di spray da usare a seconda della fase colturale.

La tecnologia del rateo variabile di fertilizzanti e prodotti fitosanitari ha, pertanto, significative applicazioni utili nella direzione dell’efficienza e della sostenibilità ambientale ed economica del comparto vitivinicolo anche se il suo impiego è stato di portata limitata fino ad ora. Inoltre, nel secondo caso persiste un gap tecnologico; ci auguriamo si possano superare alcune barriere all’ingresso, prima di tutto i costi, anche grazie a una rinnovata attenzione istituzionale per il comparto affinché le innovazioni possano portare tutto il loro contributo all’agricoltura di precisione in generale e alla viticoltura in particolare.

Commenti
    Tags:
    vigneti techapplicazioni a rateo variabile
    i più visti
    

    casa, immobiliare
    motori
    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.