A- A+
Lavoro
Aumentano ispezioni sul lavoro e si rafforza lotta al caporalato
logo fondazione studi
 

Aumentano le ispezioni sul lavoro e il tasso di irregolarità, mentre si rafforza la lotta al caporalato. Questo il quadro tracciato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali che ha presentato, con un comunicato stampa diffuso l'11 febbraio 2016 sul sito istituzionale, i risultati dell’attività ispettiva 2015. Soddisfacenti i dati ottenuti dall’attività degli ispettori: più di 145mila controlli effettuati nel 2015, ben 5mila in più rispetto al 2014. Sotto il profilo quantitativo, il personale ispettivo del Ministero ha effettuato nel 2015 145.697 ispezioni, a fronte di 140.173 dell'anno precedente.

A ciò va aggiunto anche lo svolgimento di 8.613 accertamenti in materia di Cassa Integrazione Guadagni, anche in deroga, di contratti di solidarietà e di patronati. Su 142.618 accertamenti definiti nell'anno, al 31 dicembre 2015 si sono registrati illeciti in materia di lavoro e legislazione sociale o di salute e sicurezza sui luoghi di lavoro in 85.981 casi (circa il 60%). Cresce anche il numero dei lavoratori irregolari: nel corso del 2015 sono stati individuati più di 78mila lavoratori irregolari. Inoltre, i lavoratori "in nero" rappresentano oltre il 53% di quelli irregolari. In tale contesto si inserisce peraltro la lotta al caporalato.

Nel corso del 2015, infatti, in agricoltura sono state effettuate 8.662 ispezioni a fronte dei 5.434 accertamenti del 2014 (+59,40%). All'esito di tali controlli sono stati riscontrati 6.153 lavoratori irregolari di cui 3.629 "in nero". Sono stati, inoltre, accertati 713 fenomeni riconducibili all'interposizione di manodopera e al caporalato.

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Citroën Ami 100% ëlectric, entra in servizio al Genova City Airport.

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.