A- A+
Lavoro
Garanzia Giovani: a che punto siamo?
logo fondazione studi
 

Procede con fatica ed in “ordine sparso” il piano italiano sulla Garanzia Giovani per la lotta alla disoccupazione giovanile predisposto dall’Europa nei paesi con tasso di disoccupazione superiore al 25%. Garanzia Giovani interviene con una molteplice serie di misure, tra le quali: orientamento, formazione, apprendistato, bonus accompagnamento al lavoro, tirocini.

Bonus assunzioni

In base al tipo di contratto ed alla profilazione del giovane, sono previsti bonus il cui valore oscilla  da un minimo di 1500 ad un massimo di 6000 €,  destinati ai datori di lavoro che assumono giovani di età compresa tra 15 e 29 anni.

La profilazione avviene a cura dei centri per l’impiego che convocano il giovane iscritto precedentemente nell’apposito portale.  Posso iscriversi coloro privi di occupazione che non sono inseriti in un percorso di studi, né in un percorso di formazione; i minorenni devono aver assolto il diritto e dovere di istruzione e formazione. 

Per determinare l’entità del bonus, Garanzia Giovani privilegia i rapporti a tempo indeterminato unitamente a profilazioni che fanno riferimento ad un alto  grado di difficoltà del giovane nella ricerca di un’occupazione.

Sono previsti interventi anche per le assunzioni a tempo determinato purché di durata  minima di 6 mesi; in caso di trasformazione a tempo indeterminato di un rapporto a termine già autorizzato all’incentivo) al datore di lavoro che ne faccia richiesta viene concesso un secondo bonus pari alla differenza tra la misura prevista per il nuovo rapporto e quello già percepito.

Sono invece esclusi i rapporti di lavoro domestico, intermittente, ripartito e accessorio.

Nei contratti part-time il bonus è proporzionato all’orario praticato.

Il bonus dev’essere prenotato dal datore di lavoro mediante istanza preliminare online (Cagi) all’interno dell’applicazione DiResCo nel menu dei servizi Inps; l’Istituto comunica l’esito della prenotazione e l’importo dell’incentivo; entro i successivi 7 giorni lavorativi il datore di lavoro deve provvedere (se non l’ha già fatto) all’assunzione del giovane; entro 14 giorni lavorativi dalla comunicazione dell’esito della prenotazione, il datore di lavoro comunica altresì l’istanza di conferma inserendo la tipologia del contratto, il codice dell’Unilav e la dichiarazione del rispetto del “de minimis”; l’Inps attribuisce esito definitivo all’istanza e in caso di accoglimento l’importo sarà fruito dal datore di lavoro attraverso conguaglio o compensazione con Uniemens.

Beneficiari

Garanzia Giovani si rivolge a tutti i datori di lavoro in genere (compreso gli agricoli), purchè rispettino le seguenti condizioni:  applichino i contatti nazionali o di secondo livello sottoscritti con le organizzazioni sindacali dei datori di lavoro e dei lavoratori maggiormente  rappresentative; siano in regola con la contribuzione e la normativa sulla sicurezza sul lavoro; rispettino le articolate condizioni di cui ai commi 12,13 e 15 dell’art. 4 legge 92/12 (precedenza nelle assunzioni, non sospensione dell’attività, etc.); osservino i limiti previsti per gli aiuti di stato di cui al “de minimis”.

In questo articolato contesto, la Fondazione Lavoro, unica agenzia presente capillarmente sul territorio nazionale,   per il  sostegno delle attività di promozione dei tirocini in Garanzia Giovani svolte dai consulenti del lavoro delegati, opera in ben 13 regioni: Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Emilia Romagna,  Lazio, Liguria, Lombardia, Marche, Puglia, Sardegna, Sicilia, Toscana, Umbria e Veneto.

Tirocini formativi

Attraverso Fondazione Lavoro è possibile sottoscrivere tirocini formativi aventi una durata massima di 6 mesi (12 mesi nel caso di disabili o svantaggiati ai sensi della legge 381/91) per un importo massimo determinato dalle singole regioni non superiore a  € 500 mensili.Il bonus viene corrisposto dall’Inps direttamente al tirocinante con invio a domicilio di un assegno circolare. 

Le modalità di attivazione con Fondazione Lavoro sono simili ai tirocini normali. E’ prevista la preventiva iscrizione del candidato sul portale di Garanzia Giovani e la successiva profilazione del centro impiego. Il registro delle presenze obbligatorio, preventivamente vidimato, dev’essere inviato alla fine di ogni mese alla Regione di competenza. 

Coloro che intendono attivare un tirocinio formativo in Garanzia Giovani, possono rivolgersi agli uffici della Fondazione che sono disponibili per qualsiasi attività di supporto ai consulenti delegati.

 

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Heidi Klum reggiseno via in barca Diletta Leotta da sogno in vacanza

Wanda Nara.... che foto

Heidi Klum reggiseno via in barca
Diletta Leotta da sogno in vacanza

i più visti
in vetrina
Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia

Nicole Daza, chi è la compagna di Marcell Jacobs: la biografia


casa, immobiliare
motori
Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird

Honda HR-V, arriva la tecnologia full Hibird


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.