A- A+
Lavoro
Morti bianche in aumento
logo fondazione studi
 

Aumentano le morti bianche sul lavoro. Un dato preoccupante che non si registrava da circa 10 anni. L'Inail nei primi 8 mesi del 2015 ha rilevato una crescita del 15% degli incidenti mortali ; mentre gli infortuni sono in calo rispetto allo stesso periodo del 2014 (-4,1%), registrando solo 410.000 denunce.

Tra i settori maggiormente a rischio, l’edilizia, che solo nel 2014 ha fatto registrare 36.326 denunce di infortuni, pari all’8,49% del totale. I dati sono stati diffusi l'11 ottobre 2015 in occasione della 65° Giornata per le Vittime degli incidenti sul Lavoro, organizzata in collaborazione con l'ANMIL per denunciare questa inversione di tendenza, dopo il calo degli incidenti mortali registrato tra il 2006 e il 2014.

La Giornata è servita anche per fare il punto sulla tutela prevista per i lavoratori infortunati o per quanti contraggono una malattia professionale: i risarcimenti e le rendite INAIL vengono regolati dal Testo Unico infortuni che risale al 1945 e, nonostante le modifiche intervenute nel tempo, risulta essere anacronistico, inadeguato e iniquo. L'ANMIL ha ribadito la richiesta di riforma della normativa, compresa la parte relativa agli indennizzi "per garantire a soggetti con gradi di invalidità comunque apprezzabili un sostegno economico per tutta la vita".

 

Tags:
museiesercizi pubblici
in evidenza
Imprese colpite dalla guerra SIMEST lancia una campagna aiuti

Ucraina

Imprese colpite dalla guerra
SIMEST lancia una campagna aiuti


in vetrina
Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica

Fotovoltaico Plug and Play, ecco la soluzione green contro la crisi energetica


motori
Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Dacia, dai colori e dai materiali nascono i valori della marca

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.