A- A+
Lavoro
ZFU, il 1° rapporto

LOGO FONDAZIONE STUDI24.680 imprese localizzate all'interno delle Zone Franche Urbane (ZFU) hanno usufruito delle agevolazioni fiscali e contributive concesse, per un totale di oltre 605 milioni di euro, dal Ministero dello Sviluppo Economico.

Il rapporto del Mise, datato luglio 2015, arriva dopo due anni dal primo intervento effettuato a L'Aquila e dopo più di un anno d'applicazione alle ZFU delle regioni dell’obiettivo “Convergenza” (Calabria, Campania, Puglia e Sicilia) e ai comuni della provincia di Carbonia-Iglesias (Sulcis) per illustrare i risultati di questa "misura di sviluppo economico e sociale di quartieri ed aree urbane caratterizzate da disagio sociale, economico e occupazionale e con potenzialità di sviluppo inespresse".


Le agevolazioni, concesse secondo il regime de minimis e con tetti e forme diverse, prevedono quattro tipi di intervento: esenzione dalle imposte sui redditi; esenzione dall'imposta regionale sulle attività produttive; esenzione dall'imposta municipale propria; esonero dal versamento dei contributi sulle retribuzioni da lavoro dipendente.


Dal rapporto si evince come gli sgravi richiesti dalle aziende, pari complessivamente a circa 4.427 milioni di euro, sono stati di gran lunga superiori alle risorse effettivamente concesse, che hanno “coperto”, complessivamente, solo il 13,65% delle richieste. Inoltre, l’agevolazione media concessa oscilla tra i 14.532 euro (imprese localizzate nelle ZFU della regione Puglia) ed i 30.015 euro (imprese localizzate nelle ZFU della regione Campania).

Si dovrà attende la prossima manovra finanziaria per capire se e come saranno previsti nuovi interventi a favore del Mezzogiorno. 
 

Tags:
tax creditconsulenti del lavoro
in evidenza
Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

Politica

Incendi in California, distrutti oltre 200 acri di foreste

i più visti
in vetrina
Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità

Pasta Garofalo, il pastificio presenta il suo primo Report di Sostenibilità


casa, immobiliare
motori
La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz

La rivoluzione elettrica di Mercedes Benz


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.