A- A+
Home
Mango, 1 miliardo di euro di profitti obiettivo del triennio 2024/2026

Mango, 1 miliardo di euro di profitti obiettivo del prossimo triennio

“Un triennio con previsioni di guadagni di oltre 1 miliardo di euro a 4 miliardi di fatturato, 500 nuovi negozi e raddoppio a 350 milioni di euro dell’utile netto” sono questi alcuni obiettivi dell’ambizioso piano strategico per il 2024-2026 di Mango, il brand di  moda di Isak Andic. La strategia , presentata dal Ceo Toni Ruiz, è stata stimolata dai buoni risultati del 2023: 3.103 milioni di fatturato (+15%) e 172 milioni di utile netto ( 81 milioni nel 2022). "Dati storici in un ambiente molto competitivo e stimolante-ha detto Ruiz-Nel nostro 40° anniversario possiamo dire che Mango sta crescendo di più della media del settore moda e la redditività sta migliorando. L’azienda è sana, senza debiti netto". E i numeri presentati lo confermano : 187 milioni (il 74% in più). L'EBITDA a 533 milioni di euro  è cresciuto del 22% e il margine lordo ha toccato il 60%. Solo Inditex ha raggiunto questa percentuale. I punti vendita, dimostrazione di salute, sono aumentati di 130 unità a 2700 euro. Due terzi del fatturato (2.000 milioni) vengono venduti ancora dai negozi, 1037 milioni nel canale digitale.

Mango, smentita l'ipotesi di una prossima IPO

Smentendo, per l’ennesima volta, la possibilità di una possibile IPO, Ruiz, ha sottolineato che la crescita del gruppo nel prossimo triennio sarà sulle attività esistenti. Non ci saranno acquisizioni né nuove linee di business e la moda femminile rimarrà il core business del gruppo. Previste aperture di 500 nuovi negozi nel mondo e il restyling  di altri 150 esistenti. Anzi poiché i negozi sono ancora il centro del business per Mango occorre investire su di essi migliorando anche reti di vendita, infrastrutture tecnologiche e logistiche. La Spagna è il primo mercato per il gruppo, seguito da Francia, Germania, Turchia e Stati Uniti. Cambiamenti anche nella governance del gruppo: Cda con 5 elementi in più. Oltre al Financial Chief, Margarita Salvans, sono entrati Jordi Canals, professore della IESE business school; Jorge Lucaya, socio fondatore di AZ Capital; Jordi Constans, direttore ed ex direttore di diverse società nazionali e internazionali e Marc Puig, presidente della profumeria Puig. Ed infine Toni Ruiz  è ora il primo azionista al di fuori della famiglia Andic (5% di azioni).

 



in evidenza
Dopo l'addio alla Rai, nuova vita a La7: Giovanna Botteri alla corte di Cairo

L'annuncio a sorpresa

Dopo l'addio alla Rai, nuova vita a La7: Giovanna Botteri alla corte di Cairo


in vetrina
Netflix, non solo serie tv e film: ora lancia la sua linea di pop corn

Netflix, non solo serie tv e film: ora lancia la sua linea di pop corn


motori
La Lamborghini Countach LP 400 S di “The Cannonball Run” compie 45 anni

La Lamborghini Countach LP 400 S di “The Cannonball Run” compie 45 anni

Coffee Break

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.