A- A+
Marketing

L’agenzia di Klaus Davi vince il budget della società CityPoste Payment per le pubbliche relazioni, la comunicazione web e le relazioni istituzionali.

CityPoste Payment è una società nata con l'obiettivo di diventare il primo istituto di pagamento italiano a diffusione nazionale. E’, fra l’altro, il primo istituto di pagamento privato in franchising, tra i pochi tuttora autorizzati da Banca d’Italia, a non appartenere ad un gruppo bancario e/o finanziario. E’ parte integrante di un Gruppo privato, giovane ed in costante espansione, con diverse aree di interesse (postale, emittenti televisive, ecc.) e vanta circa 400 agenzie affiliate su tutto il territorio nazionale, a partire da Abruzzo, Toscana, Marche fino a Liguria, Piemonte, Campania e Sardegna.

Proprio in questi giorni Bachisio Ledda, fondatore e CEO della società, è stato protagonista di una puntata del docu-reality di Rai 2 “Boss in Incognito” condotto da Flavio Insinna, nei panni di un aspirante postino, lavorando fianco a fianco ai suoi dipendenti.

Tags:
klaus davicityposte payment
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

i più visti
motori
Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla

Jeep Compass: grazie agli incentivi è ancora più facile sceglierla


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.