A- A+
MediaTech
Ascolti tv: 2020 alla prova del Covid tra repliche, guizzi e polemiche

2020 e Covid non fanno rima ma sono inscindibili. E nel regno della tv, fatta di pubblico, lavoro di squadra, regie, trucco e camerini, ambiti in cui la distanza fisica è quasi impossibile, l'arrivo del virus con le glicoproteine a fargli da corona è stato peggio delle invasioni barbariche per l'Impero Romano. Dietro al piccolo schermo e fuori, dove i set delle fiction erano costretti a fermarsi o a lavorare in salita, è stato necessario ripensare i programmi e lo stesso palinsesto, ma la creatività si è accesa e ha prodotto già a fine marzo, in pieno lockdown, l'evento simbolico 'Musica che unisce' su Rai1 dove artisti, cantanti, sportivi sparsi in tutta Italia hanno messo 'in rete' i loro talenti per confortare e intrattenere il pubblico a casa e raccogliere donazioni per la Protezione Civile.

La fatica, però, è stata grande e generalizzata, come i costi economici. Ma vediamo più in dettaglio cosa è accaduto di interessante sul piccolo schermo nel 2020 prima del Covid e durante. L'anno che ora se ne va ha aperto i battenti con un nuovo talent game show, 'Il cantante mascherato' di Milly Carlucci su Rai1, lasciato in eredità alla rete da Teresa De Santis a Stefano Coletta, direttore dell'ammiraglia proprio da gennaio 2020. Un successo indiscusso che ha letteralmente spiazzato 'Il Grande Fratello Vip' di Canale5.

Anche il Festival di Sanremo con gli AmaRello, Amadeus e Fiorello, è stato un grande successo di pubblico e di incassi pubblicitari con tre momenti indimenticabili: l'imitazione di Maria De Filippi da parte di Fiore, l'abbandono del palco di Bugo dopo la lite con Morgan e il toccante monologo di Rula Jebreal sulla violenza alle donne. Un momento di grande impatto emotivo è arrivato il 27 marzo: la benedizione 'urbi et orbi' di Papa Francesco in una piazza S. Pietro deserta, in diretta televisiva su Rai1 decisamente premiata anche in termini di ascolti.

Poi il virus ha imposto nuove regole, ha intimato l'Alt a programmi appena iniziati come 'La Corrida', e dettato un palinsesto di repliche su repliche a fronte delle disposizioni governative che vietavano il pubblico nei programmi televisivi per via dell'emergenza sanitaria legata al Covid-19. Repliche spezzate dal varietà 'Top Dieci' di Carlo Conti che ha messo a segno risultati eccellenti e ha alleggerito gli italiani dopo mesi difficili. Non è andato altrettanto bene, rispetto alla precedente edizione, per 'Una storia da cantare' che, nell'ultima puntata, ha anche dovuto fare a meno del pubblico nella sala dell'Auditorium Rai di Napoli.

Mentre è stato sicuramente un colpo messo a segno la quinta edizione de 'Il Collegio' su Rai2, un docu reality voluto dall'ex direttrice della rete Ilaria Dallatana che ha aperto la strada anche al prossimo docu 'La caserma' , prodotto con la Blu Yazmine di Dallatana e Canetta, in onda dal prossimo gennaio. Lontano dalle aspettative della rete, invece, il programma 'Seconda linea', che è stato prontamente chiuso. Sospeso, invece, per le polemiche scatenate dal tutorial sulla spesa 'sexy' al supermercato il programma di Rai2 'Detto Fatto' che, però, non ha chiuso i battenti ed è risorto a stretto giro con un taglio molto più attento al sociale. A far discutere in questo 2020 anche l'appellativo con cui l'alpinista scrittore Mauro Corona ha redarguito la conduttrice di #cartabianca Bianca Berlinguer su Rai3: quel 'stia zitta gallina' è scolpito nell'anno che se ne va, come la battuta sessista del telecronista di Rai Sport Lorenzo Leonarduzzi: ''Donna nanak tutta Tanak''.

Non una battuta, ma un fatto che ha animato senz'altro gli animi in questo scorcio d'anno la decisione di bloccare il presidente della commissione parlamentare Antimafia, Nicola Morra (M5s) a pochi minuti dall'ingresso nello studio di 'Titolo V' per via dello scalpore suscitato dalle sue dichiarazioni nei confronti della presidente della Calabria scomparsa Jole Santelli. Un nuovo programma di Rai3, 'Titolo V', che non ha brillato per ascolti ma che ha portato a casa un indiscusso scoop quando il commissario della Sanità in Calabria Saverio Cotticelli ha ammesso di non sapere che tra le sue competenze c'era anche il piano anti Covid per la Regione proprio davanti alle telecamere della trasmissione, costretto poi a dimettersi.

Rai Tre ha, invece, brillato con 'Report' che ha inanellato ottimi ascolti con le sue inchieste, in particolare, sull'Oms e il piano pandemico italiano. Non male 'Sapiens' che ha raccontato la pandemia dal punto di vista scientifico legandola in modo chiaro alle tematiche ambientali e ha sviscerato il senso della tanto dibattuta mascherina. La terza rete nel 2020 ha visto uscire di scena Silvia Calandrelli, che l'ha guidata per soli 3 mesi, facendo comunque parlare bene di sé per il sostegno alla scuola da parte di Rai Cultura (che gestisce anche Rai Scuola), grazie all'accordo chiuso con il ministero dell'Istruzione nei giorni difficili della ripresa delle lezioni dopo l'estate.

A prendere il posto della Calandrelli è arrivato Franco Di Mare che ha aperto la porta di Rai3 a Fabio Fazio e al suo 'Che tempo che fa' dopo l'esperienza del programma su Rai1 e Rai2. Di contro la terza rete ha dovuto incassare il trasloco di Serena Bortone a Rai1 dove, però, 'Oggi è un altro giorno' non è ancora particolarmente premiato dagli ascolti. Di Mare, invece, ha scelto di sostituire Salvo Sottile con giornalisti interni per la conduzione di 'Mi manda Rai3', con una scia di polemiche e dispute legali. Ma Sottile si è presto consolato con una rubrica nel programma condotto da Magalli, 'I Fatti Vostri' su Rai2.

La rete ammiraglia ha sperimentato anche quest'anno la grande capacità di racconto di Alberto Angela che ad aprile, a poca distanza dalla benedizione urbi et orbi del Papa, ha condotto gli spettatori fra le meraviglie del Vaticano. Novità tutta targata 2020 due programmi condotti da Antonella Clerici su Rai1: uno, 'Sempre Mezzogiorno', tra talk e cooking showh, arrivato dopo la cancellazione de 'La prova del cuoco'; l'altro, 'The voice senior', che ha avuto un grande successo mettendo al centro della scena gli over 50 e la loro possibilità di riscatto. Un altro cambiamento che, però, ha fatto discutere è stata la decisione di rendere il programma 'Vita in diretta' più tarato sulla informazione e per questo di lasciare alla conduzione solo Alberto Matano, di fatto, facendo fuori Lorella Cuccarini. La ballerina e attrice, però, è stata prontamente chiamata da Maria De Filippi per fare la professoressa di ballo di 'Amici' su Canale5. 

Commenti
    Tags:
    ascolti tvcovidreplichepolemicheascolti tv auditel
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    Zinga e "Che GueBarbara" La sinistra riparte da qui?

    Pd, la crisi vissuta con ironia...

    Zinga e "Che GueBarbara"
    La sinistra riparte da qui?

    i più visti
    in vetrina
    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno

    Taylor Mega: "Parlami alle spalle se ci riesci". Le foto da sogno


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Mercedes lancia EQV, monovolume a trazione elettrica

    Mercedes lancia EQV, monovolume a trazione elettrica


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.