A- A+
MediaTech
Ascolti tv, Gianlugi Paragone: "La mia Gabbia è chiusa, ma se Cairo vuole..."
Di Monica Setta
 
É l'unico conduttore anti sistema della tv italiana, l'uomo delle inchieste, di proteste ma anche di proposte purchè siano concrete. Fatti, non parole. Nemmeno ipocrisie visto che Gianluigi Paragone, già direttore de La Padania poi vicedirettore di Rai 2 all'epoca in cui direttore era Massimo Liofredi (2009/2011) quindi timoniere di programmi seguitissimi sulla 7, non è tipo che le manda a dire. Al neo direttore dell'emittente di Urbano Cairo, Andrea Salerno che ha chiuso il suo programma La Gabbia adducendo bassi ascolti, Paragone ha riservato un trattamento mica da niente. Sul suo profilo facebook - praticamente urbi et orbi- il giornalista anti vax o anti tav ha fatto l'elenco degli insuccessi di Salerno, da quella Propaganda live di Diego Bianchi in arte Zoro ferma sotto il 3 fino a Skroll che fa uno Share da prefisso telefonico. Scusa Gianluigi, ma il direttore come l'ha presa? "Non bene, e rimasto sicuramente spiazzato. Non si aspettava una reazione simile..."
 
Beh, ma conoscendoti avrebbe dovuto metterlo nel conto. Se c'è un conduttore anticonvenzionale questo sei tu...
 
"Comunque da quando Salerno ha letto il mio post e partito un lungo scambio via Twitter. Lui molto sul mood intelligentone, tipo: sono io che decido ed il tuo programma non mi piace. Io, abbastanza tranquillo: direttore, fai quel che vuoi, poi vedremo. La verità è che io sono sotto contratto con la 7 fino al luglio prossimo con l'esercizio di un'opzione. Insomma sono un conduttore con stipendio ma senza programma".
 
Possibile che tu non abbia fatto una controproposta a Salerno? Ti conosco da tanto, non sei il tipo da prendere uno stipendio senza fare nulla...
 
"Certo, c'erano in ballo quattro docu fiction sul mondo del dissenso. Sulla carta era tutto ok ma poi il direttore ha scoperto di non avere un euro dunque il progetto é stato archiviato. Io con Salerno sono stato chiaro: il tema non è avere o non avere un programma. Il mio scenario è più ampio coinvolge ideologie, valori. Sulla cultura del no in un mondo che dice sempre sì ho costruito il mio racconto fin da Rai 2 quando avevo messo nel mirino l'Europa. Passando a la 7 ho aggiunto le banche, i no tav, i no vax, forse per alcuni centri di potere sono diventato pericoloso oppure semplicemente sto antipatico a Salerno"
 
Ma lui è simpatico a te?
 
"Le scelte che fa non mi piacciono. Adora Zoro mentre a me non fa ridere neanche sotto tortura. Il guaio è che Urbano Cairo mi ha lasciato ampia libertà in questi anni, con lui ho lavorato benissimo ed ora resto per due motivi : voglio vedere come va a finire con chi ha rotto il giocattolo (Salerno, ndr) poi aspetto di sentirmi dire proprio da Cairo che a la 7 non c'è più posto per me. Se me lo dice, faccio le valigie in 5 minuti e sono fuori "
 
Hai altre proposte? Dicono che verrai in Rai a condurre il nuovo programma di centro  destra...
 
"Sì, ho varie proposte ma l'idea è di rimanere a la 7. Quanto al programma in Rai ho forti perplessità ...fare un programma di centro destra quando non esistono più né centro destra né centro sinistra. Mi sembra tutto un filino anacronistico sei d'accordo?"
 
Non completamente. Ma la radio?
 
"Quest'anno ho rinunciato agli impegni quotidiani perche sto scrivendo un altro libro " Dissensi" che uscirà nei primi mesi del 2018. Continuo a portare in giro l'altro libro, faccio il mio monologo. Quando capita canto o suono, mi diverto. E successo a Rimini, eravamo io e Beppe Grillo, io mi sono scatenato sul palco mentre lui non faceva che ridere..."
 
Che cosa prevedi per la 7?
 
"Eh, ci sarà da divertirsi. I vecchi programmi vanno bene, ma i nuovi...che flop! Adesso parte Purgatori ma puntiamo tutti su Giletti. Per il resto, la mission con cui Cairo ha chiamato Salerno cioe allargare la platea - mi pare al momento inevasa"
 
Che cosa prevedi succeda dopo il voto?
 
"Lo sappiamo tutti che questa legge avvantaggia forze di sistema, mi chiedi perché allora l'ha votata un politico-contro come Matteo Salvini.? semplice, fara il pieno di parlamentari, si gonfierà nel proporzionale dunque il prezzo da pagare alla fine per lui e quello giusto".
 
 
Dicono che potresti candidarti, vero o verosimile?
 
" Falso. Non ci penso affatto. Il mio racconto prosegue, c'è molto più da dire in tv oggi che in politica"
Tags:
gianlugi paragonegianlugi paragone gabbiaparagone la 7paragone cairo
in evidenza
Hannibal e un maggio bollente Temperature choc fino a 51 gradi

Previsioni meteo

Hannibal e un maggio bollente
Temperature choc fino a 51 gradi

i più visti
in vetrina
Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

Pnrr e opportunità per le Pmi
CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


casa, immobiliare
motori
A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T

A luglio nei concessionari la nuova Mercedes Classe T


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.