A- A+
MediaTech
D'Urso batte l'Odg, niente “esercizio abusivo della professione”

Barba d'Urso potrà continuare a intervistare i suoi ospiti senza alcun vincolo. Il gip del Tribunale di Monza ha rigettato e archiviato per infondatezza l’accusa di “esercizio abusivo della professione giornalistica” intentata contro Barbara d’Urso dal Presidente dell’Ordine nazionale dei Giornalisti Enzo Iacopino.

Il giudice per le indagini preliminari ha accolto la richiesta di archiviazione del pubblico ministero Walter Mapelli. Archiviazione, quindi, sulla base “della tutela dei diritti fondamentali, quali quello di libertà di manifestazione del pensiero”.

Il gip Giovanni Gerosa è andato oltre. Barbara d’Urso può andare avanti perché non fa puro intrattenimento ma “infotainment”. Mescola cioè informazione ed entertainment, affiancata da una redazione di giornalisti professionisti di Mediaset.

Il Biscione, in un comunicato ha manifestato la sua soddisfazione. Non solo per Barbara d'Urso ma anche perché l'archiviazione rappresenta un precedente applicabile ad altri programmi che si muovono sul crinale.    

Tags:
barbara d'ursoodg
in evidenza
Fedez e J-Ax, pace fatta "Un regalo per Milano e..."

La riconciliazione

Fedez e J-Ax, pace fatta
"Un regalo per Milano e..."

i più visti
in vetrina
Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane

Simest, la qualità a supporto della competitività delle esportazioni italiane


casa, immobiliare
motori
Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia

Marco Antonini (Citroen) vince il Ceo For Life Award Italia


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.