A- A+
MediaTech
Fischi a Musk a uno show di un comico. E lui cancella il video su Twitter

Elon Musk fischiato pubblicamente

Elon Musk è stato fischiato per la prima volta pubblicamente, in occasione di una sua apparizione sul palco dell'attore comico Dave Chappelle. Il video dei fischi era stato diffuso da alcune persone del pubblico su Twitter, ma è sparito dalla piattaforma.

Quando Musk è salito sul palco sono partiti fischi e urla di disapprovazione, che hanno spiazzato i due personaggi sul palco. "Non te lo aspettavi?", ha chiesto Musk a Chappelle, che ha risposto: "Sembra che qui tra il pubblico ci siano quelli che hai licenziato". Poi il comico ha continuato: "Voglio soltanto dire che tutte quelle persone che stanno facendo buuu sono le stesse che occupano i posti peggiori nello stadio".
Intanto il miliardario è parso spiazzato dall'accoglienza e molto in imbarazzo.

Il commento di Lorenzo Goj

Elon Musk genio illuminato? Forse no. E' come tutti noi. Una persona normale. Il magnate sudafricano ha comprato Twitter, alla modica cifra di 44 miliardi di dollari, con lo scopo di “portare la vera libertà di parola sui social”, tuttativa finora l’ha solo limitata.

In passato, dall’alto della sua presunta superiorità, sul social dell’uccellino ha scritto: “Spero che anche il mio peggior nemico rimanga su Twitter, è questo che vuole dire libertà di espressione”.

Una promessa non mantenuta. Domenica sera Elon Musk è stato fischiato da gran parte del pubblico del comico americano Dave Chapelle che lo ha ospitato in un suo spettacolo (molti parlano di una scena a dir poco imbarazzante) e il tutto è stato filmato e pubblicato su Twitter.

Ma “misteriosamente” il video è sparito dopo essere diventato virale. Dove sono finiti gli alti ideali con cui Musk si era presentato al mondo come nuovo paladino della “libertà di espressione” sui social network? Questo non è il primo caso in cui il miliardario sudafricano si rimangia quello che dice. 

Qualche settimana fa un ingegnere di Twitter che ha corretto pubblicamente il suo nuovo capo è stato cacciato con un bel tweet: “Licenziato”. Ecco il grande “democratico” Elon Musk.

Ma il caso è diventato virale perché qualcuno del pubblico ha messo su Twitter il video, che ha scatenato subito migliaia di reazioni, fino a quando l'account non è stato bloccato dalla piattaforma stessa. Gli utenti accusano Musk di sostenere la "libertà d'espressione" solo a parole

Elon Musk ha minimizzato l'incidente su Twitter, affermando che "tecnicamente sono stati 90 per cento di applausi e 10 per cento di buuu, ma per me sono stati tanti lo stesso, perché è la prima volta che mi succede nella vita reale". Un utente, James Yu, ha ribattuto che era presente allo show: "Un buon 80 per cento ha fischiato, 18 mila persone. Dave gli ha dato molte opportunità di parlare ma lui si è limitato a mettere le mani in tasca".

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
elon musktwitter





in evidenza
Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)

La classifica comscore

Top 100 Informazione online: boom di Affaritaliani.it a gennaio (+33%)


in vetrina
Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni

Sardegna, Elly e Todde si guardano negli occhi... L'intesa vincente prima delle elezioni


motori
La Nuova Toyota GR Yaris: nata dal Rally, perfetta per la strada

La Nuova Toyota GR Yaris: nata dal Rally, perfetta per la strada

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.