A- A+
MediaTech
Google Duo è pronto, videochiamate semplici. Differenze con Skype e WhatsApp

Google Duo, così Google punta sulla semplicità e sull'immediatezza. Google Duo potrebbe avere successo oppure no rispetto a concorrenti quali Facebook, Microsoft ed Apple.

Google - scrive http://www.tomshw.it - pubblicherà nelle prossime ore Google Duo, la nuova app di videochat che si propone come alternativa a Facetime, Skype e simili. L'applicazione sarà presto disponibile su App Store e Google Play, e permetterà di effettuare videochiamate ad altri utenti che la usano.

Si abbina al numero di telefono, con un meccanismo simile a WhatsApp, e non sarà necessario usare il proprio account Google. Dopo l'installazione si può subito chiamare un contatto della propria rubrica, se anche quest'ultimo usa Google Duo.

Google afferma di aver ottenuto ottimi risultati in termini di qualità, con un sistema che si adatta alla banda disponibile in ogni momento.

"Sappiamo tutti come ci si sente quando una chiamata non parte o quando il video salta e risulta disturbato. Abbiamo progettato Duo per essere veloce e affidabile, così che le chiamate video si connettano rapidamente e funzionino anche con connessioni più lente. La qualità delle chiamate si adatta al mutare delle condizioni della rete per garantire sempre la connessione: quando la larghezza di banda è limitata, Duo ridurrà la risoluzione per mantenere la chiamata in corso senza intoppi. Per le chiamate video in movimento, Duo passerà da Wi-Fi e rete dati automaticamente senza far cadere la linea. Potrete cominciare la chiamata a casa e continuare anche quando vi chiudete la porta alle spalle e uscite".

Il video non funziona in background: se si usa un'altra app durante la chiamata la videocamera viene esclusa, e l'altra persona vedrà uno schermo nero ma continuerà a sentire l'audio. La funzione Toc Toc, a cui abbiamo già accentato in passato, permette di vedere il video in arrivo ancora prima di rispondere.

Difficile prevedere se e quanto successo avrà Google Duo, ma se non altro c'è spazio per un'app simile. Gli utenti iPhone possono usare Facetime, che ha forse qualche numero in più, ma l'applicazione di Apple non consente di comunicare con chi usa Android o altri sistemi. In ambito Android ci sono altre applicazioni che permettono di fare chiamate video, come per esempio Skype, ma in effetti manca qualcosa con l'estrema semplicità di Duo - e soprattutto la sua stabilità, se sarà confermata.

Da ricordare che Google pubblicherà presto anche Google Allo, un'altra app incentrata invece sulla comunicazione testuale e multimediale. In poche parole, un'alternativa a WhatsApp - e in questo caso la concorrenza è ovviamente ben posizionata a sarà difficile ricavarsi uno spazio.

Google d'altra parte ha una potente arma a sua disposizione, vale a dire Android. L'azienda potrebbe aggiungere Duo e Allo alle app predefinite di Android già con la versione 7, nota come Nougat. In tal caso potrebbe raggiungere in un attimo milioni di potenziali utenti, e almeno una piccola parte deciderà almeno di provare le nuove applicazioni.

Tags:
google duogoogle duo googlegoogle duo videochiamategoogle duo skypegoogle duo whatsappfacebook microsoft apple google duo
in evidenza
Ludovica Pagani incanta Cannes Forme mozzafiato e abito Missoni

Il suo look infiamma la Croisette: FOTO

Ludovica Pagani incanta Cannes
Forme mozzafiato e abito Missoni

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler

Scatti d'Affari
Design Week 2022: per la prima volta le creazioni del lighting designer Entler


casa, immobiliare
motori
Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.