A- A+
MediaTech
Google Play, i virus tra le app: ecco quali sono le più a rischio

I ricercatori di Eset hanno individuato negli ultimi 7 mesi ben 343 nuove applicazioni contenenti il malware Android/Clicker, nascoste dietro app legittime di Google Play, che ne fanno la più vasta campagna malware mai esistita fino ad oggi su Play Store.

Secondo le ricerche di Eset, in media ogni settimana 10 nuovi Porn clicker riescono a superano le verifiche di sicurezza di Google; il malware viene continuamente ripacchettizzato dai cybercriminali, che offuscano i codici malevoli per nascondere i loro veri propositi e superare le verifiche di Google.

Una volta lanciate, queste applicazioni non causano danni diretti alle vittime, come ad esempio il furto delle credenziali, ma indirizzano in maniera nascosta l’utente verso siti fraudolenti, generando un alto livello di traffico dati internet e facendo quindi lievitare i costi delle bollette a fine mese.

Per evitare il contagio, gli esperti di Eset ricordano che è molto importante leggere attentamente le recensioni degli utenti, che molto spesso smascherano le app corrotte, e installare su tutti i dispositivi Android uno scanner anti- malware.

I trojan Porn clicker si mascherano dietro fake di applicazioni molto popolari. Tra i più bersagliati a febbraio 2016 i giochi Subway Surfers 2, My Talking Tom 3 e My Talking Angela 2.

Tags:
google playappeset
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.