A- A+
MediaTech
Il New York Times blocca ChatGpt: "Non può allenarsi con i nostri articoli"

Il Nyt pensa a far causa alla società di intelligenza artificiale OpenAi

Guai per OpenAi, l’azienda dietro ChatGpt. Il New York Times starebbe pensando di far causa alla società specializzata nell’intelligenza artificiale per violazione della proprietà intellettuale. L’obiettivo sarebbe difendere i dati dei loro articoli che verrebbero utilizzati per allenare i software dell’intelligenza artificiale. A rivelarlo è Npr.

LEGGI ANCHE: Google, svelati per la prima volta bilanci segreti. Quanto guadagna in Italia

Trattative interrotte

Come riporta Primaonline, i rumors su un’eventuale azione legale arrivano dopo che, per settimane, si sono rincorse le voci di trattative tra il gruppo creatore di ChatGpt e divere editrici – Nyt compreso – per arrivare ad accordi sull’uso dei dati.

Accordi evidentemente non raggiunti, almeno per il New York Times, che, tra l’altro, segnalava The Verge, a inizio mese, ha anche messo in atto delle modifiche alle condizioni di utilizzo del suo sito, proibendo qualsiasi forma di data scraping dai suoi articoli.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
chatgptnytopenai





in evidenza
Affari in Rete

Politica

Affari in Rete


in vetrina
Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream

Ferrero, arriva anche il gelato Nutella: scoppia già la mania per l'ice cream


motori
Stellantis: lancia i software per una mobilità del futuro

Stellantis: lancia i software per una mobilità del futuro

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.