A- A+
MediaTech
Intelligenza artificiale davvero vantaggiosa? I test fai da te per scoprirlo

Il mondo politico si è però “svegliato” solo quando IA si è palesata in una forma accessibile a chiunque e cioè ChatGPT presente in Rete anche in Italia. Utilizzarla è abbastanza semplice. Ho fatto alcune prove. Ho chiesto a IA di scrivere una poesia su un tema specifico e lo ha fatto mirabilmente in pochissimi secondi. Indistinguibile da una poesia di un poeta. Ho replicato la richiesta subito dopo e IA ha ricomposto una poesia non uguale alla prima ma leggermente diversa. Produce quindi versioni diverse ogni volta.

Questo per capire se è possibile generare opere di ingegno di buon livello senza che ci si accorga che sia frutto di una intelligenza non umana. Ciò ha impatto - ad esempio - nella scuola, come ha fatto notare il ministro Valditara, ed anche in professioni come la sceneggiatura dove Hollywood è già scesa in sciopero. Anche il giornalismo potrebbe essere impattato da IA. Tuttavia, facendo svolgere un tema alla Intelligenza Artificiale, si vede che manca ancora il quid umano, anche se per le informazioni tecniche è già indistinguibile.

Leggi anche: Usa, dalla Casa Bianca le regole per difendersi dall’Intelligenza Artificiale

Successivamente ho chiesto a ChatGPT di risolvere una equazione differenziale abbastanza complessa che ha a che fare con la dinamica di Newton e lo ha fatto in pochi secondi. Da notare che ha riconosciuto da sola il formato non standard che avevo utilizzato per indicare gli operatori differenziali. Quindi riconosce ed interpreta anche il livello simbolico e questa è una proprietà squisitamente umana. Poi sono passato a compiti più semplici, come chiedere la ricetta per cucinare un pollo e lo ha fatto in un secondo. Carente invece, almeno nella versione italiana, il database che si ferma all’autunno del 2021, almeno così dice lei stessa. Tuttavia alla domanda di chi fosse Giorgia Meloni ha correttamente risposto che è il presidente del Consiglio italiano e questo è un evento accaduto quasi un anno dopo il supposto limite di memoria di ChatGPT.

Ho poi fatto una domanda pratica su come modificare dei parametri su Facebook che - come noto - ha complicato a tal punto queste operazioni che nessuno è più in grado di farlo agevolmente. Ebbene, anche in questo caso IA ha sconfitto l’inutile complessità burocratica del noto social dando immediatamente la risposta corretta. A domande capziose, come ad esempio costruire una bomba atomica tattica, ha risposto che non dà informazioni potenzialmente pericolose, ma basta cambiare la forma della domanda parlando di utilizzo dell’uranio perché fornisca la risposta corretta. Quindi è attualmente aggirabile da una intelligenza umana capace di riformulare opportunatamente le richieste.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
aichat gptiaintelligenza artificialeopen ai





in evidenza
Oscar del Libro 2024, Perrino: "Ho fondato affaritaliani.it perché non sopportavo più le mani della finanza sui giornali"

La kermesse pugliese che apre la stagione "Borgo in Fiore"

Oscar del Libro 2024, Perrino: "Ho fondato affaritaliani.it perché non sopportavo più le mani della finanza sui giornali"


in vetrina
Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo

Canalis e Masolin, la strana coppia sul piccolo schermo


motori
FIAT e Pigna lanciano 'The Color Energy': Colore e Sostenibilità

FIAT e Pigna lanciano 'The Color Energy': Colore e Sostenibilità

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.