A- A+
MediaTech
La stagionata Gruber si diverte solo se lincia gli ospiti che invita in tv

Bisognerebbe capire chi suggerisce gli ospiti a Lilli Gruber. Sapere perché li invita. Se li reputa interessanti per il suo pubblico o semplicemente per mettere in mostra il proprio ego da combattente piuttosto stagionata.

Ancora una volta, ieri sera, si è faticato a distinguere la giornalista di Otto e mezzo dall’esponente politico di sinistra a cui hanno affidato una trasmissione di propaganda di parte.

Gandolfini, un autentico signore
Il trattamento riservato dalla rossa di La7 al leader del Family Day, Gandolfini, è stato semplicemente disgustoso e abbiamo ammirato un autentico signore che non si è alzato per andarsene.

La famiglia è al centro del dibattito. Perché diventa un obbligo aggredire in televisione chi ne vuole difendere le ragioni e la tradizione di un istituto che ha ancora una suo rilievo sociale? Madame Gruber sogna un altro mondo ma non ha il diritto di sparare bugie sulla condizione della donna attribuita a Gandolfini e a chi ne segue le battaglie. Forse la signora in rosso si confonde maldestramente con quella parte del pianeta con cui vorrebbe integrarci, la sua cara Musulmania.

Il giudizio severo di Bechis
Ma nulla giustifica – come ha osservato Franco Bechis, direttore de Il Tempo – il trattamento riservato ieri sera dalla Gruber a Massimo Gandolfini: “Un rogo mediatico, per dirlo con la conduttrice, davvero medioevale. Mai visto nulla cosi violento in vita mia, sono davvero choccato”.

E come Bechis tante altre persone che sono stanche di tanta arroganza in televisione. Sta diventando davvero sconfortante assistere a certo tipo di programmi, condotti da autentici estremisti dell’informazione che non tollerano le idee altrui. È molto grave che si finga di non rendersene conto, è un grave limite comportamentale.

Nessuno vuole giornalisti addomesticati. Ma neppure incivili. Solidarietà a Massimo Gandolfini e a tutti quelli che ieri si sono sentiti lanciare accuse solo perché difendono la famiglia. Non può essere una colpa.

Commenti
    Tags:
    otto e mezzolilli gruber
    in evidenza
    "Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

    Elettra Lamborghini ad Affari

    "Rido con Zalone, amo gli horror
    Only Fun? Sarà sorprendente..."

    i più visti
    in vetrina
    Pnrr e opportunità per le Pmi CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri

    Pnrr e opportunità per le Pmi
    CorporateCredit, l'intervista al Ceo Giordano Guerrieri


    casa, immobiliare
    motori
    Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione

    Ford apre gli ordini per il Ranger Raptor di nuova generazione


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.