A- A+
MediaTech
Rai, Fuortes fa fuori Orfeo per tenersi la poltrona, un patto col Centrodestra
Carlo Fuortes e Mario Orfeo

Rai, Fuortes revoca l'incarico di direttore approfondimento a Mario Orfeo

Come insegnano i vecchi direttori, la Rai è lo specchio della politica. E ciò che accade nelle stanze del potere di viale Mazzini spiega e spesso anticipa mutamenti di equilibri politici. La notizia bomba di oggi è la decisione di Carlo Fuortes che, come un fulmine a ciel sereno, ha fatto fuori Mario Orfeo. L’amministratore delegato della Rai, infatti, ha revocato l’incarico di direttore della divisione approfondimento a Mario Orfeo. Un terremoto, soprattutto perché inatteso.

Il tam-tam tra il Parlamento, commissione di Vigilanza, e mamma Rai parla di una motivazione tutta politica. E per certi versi intrigante. Fuortes, in quota Pd ma sostenuto solo da una parte del Nazareno, era in odore di siluramento in parte per le divergenze con la presidente dell'azienda Marinella Soldi ma soprattutto proprio perché inviso a una fetta consistente dei Dem. E, in questa complessa vicenda, nemmeno Mario Draghi si sarebbe mostrato granché soddisfatto del suo rendimento, sul quale c'erano maggiori aspettative.

Stando sempre ai rumor, di ufficiale ovviamente non c'è nulla, l'amministratore delegato della Rai probabilmente per evitare il siluramento, avrebbe stretto un patto con il Centrodestra di governo, ben rappresentato nel cda e ai piani alti di viale Mazzini, e per portare a casa la garanzia di restare in sella ha portato come dono a Lega e Forza Italia il licenziamento del super Pd (che piace anche ai renziani) Orfeo. Risultato: polemiche e spostamento verso il Centrodestra (di governo) dei vertici Rai. Una mossa che, oltretutto, permette a Fuortes di mostrarsi decisionista, sebbene fonti di viale Mazzini spieghino ad affaritaliani.it che Orfeo aveva condiviso proprio con lui tutte le scelte. 

Vigilanza Rai, Anzaldi: "Fuortes chiarisca subito su rimozione Orfeo"

“Sulla revoca dell'incarico al direttore Approfondimento Orfeo, la Rai deve fare immediata trasparenza: Fuortes chiarisca ai cittadini che pagano il canone e al Parlamento se la notizia risponda al vero, quali siano le motivazioni dietro questa eventuale rimozione e come intenda intervenire a brevissimo su uno dei ruoli più delicati dell’azienda”. A scriverlo su Facebook è il deputato di Italia Viva e segretario della commissione di Vigilanza Rai, Michele Anzaldi.

“Parliamo dell’informazione”, continua Anzaldi, “che rappresenta la missione più importante del servizio pubblico pagato con quasi 2 miliardi di euro dei cittadini: possibile che non ci sia nessuna trasparenza? Peraltro siamo in piena Par Condicio elettorale, a pochi giorni dal voto per il Referendum sulla giustizia e per le amministrative”, conclude.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    fuortesorfeorai





    in evidenza
    La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

    Guarda le foto

    La scollatura a V di Elodie incanta il Festival di Cannes 2024

    
    in vetrina
    La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO

    La voce di Robert De Niro nello spot elettorale di Biden: "Trump è un dittatore, vuole vendetta". VIDEO


    motori
    Toyota, lancia il programma “Tech School per i Meccanici del Futuro”

    Toyota, lancia il programma “Tech School per i Meccanici del Futuro”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.