A- A+
MediaTech
Vincenzo Sanasi D’Arpe eletto neo Presidente World Food Programme Italia

Il nuovo Presidente del World Food Programme Italia (WFP Italia) è il Professor Vincenzo Sanasi d’Arpe nominato il 14 giugno 2017 e insediato dopo la presidenza dell’Ambasciatore Giovanni Castellaneta, che ora ricopre la carica di Presidente Onorario del WFP Italia.

Professore straordinario di diritto dell’economia, avvocato cassazionista, titolare dello Studio Legale Sanasi d’Arpe, autore di numerose monografie, pubblicazioni e saggi, insignito di premi e riconoscimenti, è uno dei massimi esperti italiani in tema di amministrazione straordinaria di grandi gruppi in crisi.

“Sono onorato ed orgoglioso di ricoprire questo incarico. Ringrazio innanzitutto l’Ambasciatore Castellaneta per l’eccellente lavoro svolto, che ha lasciato una eredità importante per l’intera Organizzazione. – Ha dichiarato Vincenzo Sanasi d’Arpe - In un’epoca ricca di complessità, disuguaglianza, povertà, migrazioni farò del mio meglio per offrire tutta la mia esperienza e garantire continuità alle sfide e alle strategie dell’Agenzia, che ha l’obiettivo di fronteggiare le emergenze umanitarie che l’Italia e il mondo stanno attraversando.”

Il Professore accolto da Elisabeth Rasmusson, Assistente di David Beasley, Executive Director del WFP, nella sede mondiale e Italiana del WFP a Parco de’ Medici, ha avuto modo di condividere con il Direttore Generale del WFP Italia, Tiziana Dell’Orto e il suo team operativo, strategie e obiettivi a medio-lungo termine, in merito alla comunicazione, advocacy e di fundraising messe in atto dalla nuova direzione.

Attività del World Food Programme Italia

Dal 2004 è uno dei tre Comitati Nazionali che opera a supporto del WFP nel mondo, svolgendo un ruolo chiave nei rapporti con enti pubblici e privati, fondazioni, istituzioni e individui, ed è il punto di riferimento per quanti in Italia vogliano sostenere le attività del WFP.

Tre, infatti, sono le organizzazioni nazionali che nel mondo operano nei paesi sviluppati per il World Food Programme: WFP USA, WFP Japan e WFP Italia. La loro missione consiste nel sostenere e promuovere nei rispettivi Paesi, i programmi di sviluppo e le operazioni di emergenza attraverso iniziative di sensibilizzazione e raccolta fondi a favore del WFP.

Ricordiamo che l’Italia oltre ad ospitare a Roma la sede mondiale del WFP e del WFP Italia a Parco de’ Medici, dispone a Brindisi della Base di Pronto Intervento Umanitario delle Nazioni Unite (UNHRD - UNHumanitarian Response Depot) da cui partono i primi soccorsi di emergenza in grado di raggiungere le aree di crisi nell'arco di 24/48 ore.
 
Inoltre, dal 2017 il WFP Italia è diventato ente aderente dell’Alleanza Italiana di Sviluppo Sostenibile (ASviS) e ha siglato il protocollo d’intesa con UNESCO Parma City of Gastronomy. Per l’occasione, il 2 giugno a Parma è stata organizzata l’iniziativa “Le vie del Cibo: per un mondo a Fame Zero” al cospetto di Prof. Enrico Giovaninni, Portavoce dell’ASviS, nell’ambito del primo Festival di Sviluppo Sostenibile e del Gola Gola Festival Food & People.

Tags:
vincenzo sanasi d'arpemworld food programme italia
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.