A- A+
Medicina
AstraZeneca: "Entro marzo oltre i 5 milioni di vaccini consegnati in Italia"

Vaccini antiCovid-19, l'aggiornamento di AstraZeneca

In una nota, l'azienda fa il punto sulla situazione dei vaccini contro il Covid-19: "Così come annunciato la settimana scorsa, stiamo continuamente aggiornando il nostro programma di consegna e informando la Commissione europea e il Commissario Arcuri su base settimanale dei nostri piani per portare più dosi di vaccino in Europa nel più breve tempo possibile", scrive AstraZeneca.

"Per quanto riguarda l’Italia, questa settimana supereremo 1,5 milioni di dosi consegnate e abbiamo l’obiettivo di superare i 5 milioni di dosi per la fine di marzo".

"Le date di consegna, la frequenza e il volume possono subire alterazioni dovute ai processi di produzione e alle tempistiche dei processi di controllo qualità. Il contratto con la Commissione europea è stato siglato in Agosto del 2020 e in quel momento non era possibile fare una stima precisa delle dosi, che dipende dalla produttività degli impianti di produzione di un vaccino ad alta complessità biologica che non era stato mai prodotto".

"A questa complessità si è aggiunta una produttività inferiore alle previsioni nello stabilimento destinato alla produzione europea, e per questo non siamo ancora in grado di fornire previsioni dettagliate per il secondo trimestre. In ogni caso AstraZeneca conferma che lavora con l’obiettivo di essere in linea con quanto indicato nel contratto. Prevediamo infatti che circa la metà delle dosi previste provenga dalla catena di approvvigionamento europea nella quale stiamo continuando a lavorare per aumentarne la produttività. Il resto proverrà dalla nostra rete di approvvigionamento internazionale con l’obiettivo di consegnare all’Italia più di 20 milioni di dosi", conclude AstraZeneca.

Commenti
    Tags:
    astrazeneca: "entro marzo saremo a 5 milioni di vaccini consegnati in italia"
    in evidenza
    Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"

    tweet invecchiati male

    Quando Crosetto condannava la Nato: "Atto ostile verso la Russia"

    
    in vetrina
    Banca Generali, presentato l’undicesimo capitolo di BG4SDGs

    Banca Generali, presentato l’undicesimo capitolo di BG4SDGs


    motori
    La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

    La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.