A- A+
Medicina
Chikungunya in Lazio: solo 7 casi su 2,8 mln abitanti Roma. CASI CHIKUNGUNYA
Chikungunya

"Chikungunya, i numeri parlano chiaro: su 2,8 milioni di abitanti a Roma si sono verificati solo 7 casi di contagio di Chikungunya, sui complessivi 64 riscontrati nel Lazio. Inoltre, i primi 3 cittadini romani contagiati sono villeggianti di Anzio, il Comune che ha registrato 54 dei 64 casi accertati". E nessun flop sull'azione di controllo, contrasto e prevenzione. Lo precisa l'assessora alla Sostenibilita' Ambientale di Roma Capitale, Pinuccia Montanari, a proposito dell'infezione Chikungunya, facendo - in una nota - una ricostruzione dei fatti, con obiettivo "vogliamo tranquillizzare romani e turisti su tutta la vicenda zanzara e Chikungunya, ripercorrendo tappa per tappa la cronologia degli eventi. Non vogliamo scaricare colpe su nessuno, ne' tantomeno assumerci responsabilita' che non ci riguardano. Tutto quello che bisognava fare e' stato fatto".


Nella ricostruzione e' quindi detto che le prime segnalazioni di casi accertati sono stati comunicati sia al Dipartimento Tutela Ambientale che al Gabinetto del Sindaco venerdi' 8 settembre, "e non giovedi' 7 come riportato erroneamente da diversi organi di stampa". Nello stesso giorno veniva diramata l'allerta meteo da parte della Protezione civile, e quando e' terminata l'ondata di maltempo, "che avrebbe reso inefficaci e inutili i trattamenti", nella mattina di lunedi' 11 settembre sono stati effettuati sopralluoghi e primi interventi nelle aree urbane segnalate dalle autorita' competenti.

"A seguito dell'abbassamento delle temperature si e' verificato un aumento delle zanzare nei tombini dove sono stati appositamente irrorati larvicidi e posizionate trappole per gli esemplari adulti". Montanari prosegue e riferisce che mentre proseguivano gli interventi sul campo, in base agli aggiornamenti di casi accertati o sospetti, "mercoledi' 13 la sindaca di Roma Virginia Raggi emetteva l'ordinanza per rafforzare le disinfestazioni straordinarie su suolo privato con spargimento di adulticida anche sulle aree verdi. Quindi, tra l'8 e il 13 settembre non ci sono assolutamente stati stop o ritardi, il programma di lotta alle zanzare non si e' mai interrotto".

Tutte le operazioni "non solo hanno rispettato il protocollo previsto da Ministero della Salute - spiega la Montanari - ma sono andate oltre, con interventi piu' efficaci e meno tossici per adulti, bambini, anziani e persone affette da patologie allergiche o respiratorie. In questi giorni si e' molto sottovalutato l'intervento preventivo effettuato sulle larve, che l'Amministrazione capitolina ha privilegiato sin da aprile con un'ordinanza innovativa che ha permesso di effettuare su tutto il territorio capitolino piu' di 1.000 operazioni. La letteratura scientifica dimostra che la lotta adulticida colpisce solo il 10% delle popolazioni di zanzare sottoposte a trattamento, anche usando il prodotto piu' efficace esistente sul mercato. Quindi, nessun flop sull'azione di controllo, contrasto e prevenzione".

"Non vogliamo accusare nessuno, ne' sentirci sotto accusa - conclude Montanari - Roma e' la Capitale d'Italia e non del virus Chikungunya, basta con le polemiche politiche che alimentano inutili allarmismi. Ad ulteriore garanzia, le operazioni di disinfestazione proseguiranno, cosi come indicato nell'ordinanza, fino a comunicazione del termine dell'emergenza da parte delle autorita' sanitarie preposte".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
chikungunya in laziocasi chikungunya
in evidenza
Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

Come sarà il weekend

Ciclone al Sud, sole al Nord
Il meteo divide l'Italia in due

i più visti
in vetrina
Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


casa, immobiliare
motori
Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van

Nuovo Mercedes Citan, piccole dimensioni per un grande van


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.