A- A+
Medicina
"Così ho scoperto di avere un tumore". Dramma Sanità: saltate 2,5mln di visite

Sanità, i ritardi si accumulano e la gente non riceve cure tempestive

Il governo deve fare i conti, tra le altre cose, con una vera e propria emergenza nella sanità pubblica. I dati sui malati oncologici che non riescono a fissare un appuntamento per farsi controllare a causa della grave mancanza di personale medico, è allarmante: sono 2,5 milioni le visite saltate. "Ancora un po’ e questa non l’avrebbe raccontata", è quello che si è sentita dire la giornalista de La Stampa Flavia Amabile quando, come ha raccontato - le è stato diagnosticato un tumore al colon retto e solo grazie ad una visita con un privato è riuscita a scoprirlo, perché fissare un appuntamento nel pubblico era quasi impossibile. Ancora troppo devono invece aspettare i pazienti che non hanno la possibilità di ricorrere al privato per accorciare le liste d’attesa, che arrivano a due anni per una mammografia, uno per una tac, sei mesi per una risonanza. Tempi sempre più lunghi perché a causa della pandemia nel 2020 sono saltati due milioni e mezzo di screening oncologici.

Per contare i danni di queste ritardate diagnosi - prosegue La Stampa - ci vorranno anni, dicono gli oncologi, ma già ora se ne cominciano a vedere gli effetti. I dati riportati nel volume I numeri del cancro in Italia 2022, a cura dall’Aiom (l’associazione di oncologia medica) e Artum (quella dei registri tumori), lo scorso anno sarebbero 14.100 i tumori diagnosticati in più rispetto a due anni prima. Un aumento determinato dal fatto che alle diagnosi ci si è arrivati più tardi. Se circa due milioni e mezzo di italiani hanno rischiato di scoprire tardi di avere un cancro causa i tempi lunghi per ottenere un esame diagnostico o anche una semplice visita oncologica (fino a sei mesi di attesa per un appuntamento), anche una volta scoperto di avere un carcinoma la strada continua ad essere in salita.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
sanità




in evidenza
Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...

Carlo Conti a Sanremo

Elodie-Annalisa per reggere l'urto del post-Amadeus. E poi...


in vetrina
Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey

Milano, inaugurato il primo murale in Italia dello street artist Obey


motori
Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Alfa Romeo: Glynn Bloomquist e la sua 33 Stradale unica

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.