A- A+
Medicina
Formaggi francesi contaminati da Escherichia Coli: i lotti ritirati

Formaggi francesi ritirati dal commercio per contaminazione da Escherichia Coli. Riscontrati alcuni casi di sindrome emolitica uremica. Ecco a quali marche e confezioni fare attenzione - Salute e benessere

Nuova allerta da parte del Ministero della Salute per alimenti contaminati e ritirati dal mercato per tutelare la salute degli acquirenti. Il provvedimento questa volta riguarda alcuni formaggi francesi che sono distribuiti in Italia e altri Paesi europei sotto marchi diversi, alcuni anche molto diffusi e conosciuti. L'allarme è partito direttamente dalle autorità d'Oltralpe, che hanno già individuato i lotti dei prodotti caseari che potrebbero aver subito la contaminazione, attraverso il sistema europeo di allerta rapido alimentare (RASFF).

Formaggi francesi contaminati: i pericoli per la salute dovuti alla presenza di Escherichia Coli - Salute e benessere

Le autorità sanitarie in Francia hanno già riscontrato circa una decisa di casi di sindrome emolitica uremica riconducibile proprio al consumo di formaggi francesi contaminati da Escherichia Coli. Questo tipo di patologia provoca insufficienza renale acuta che in soggetti a rischio come anziani e bambini può avere conseguenze molto gravi per la salute. La stessa malattia nella maggior parte dei soggetti infettati è associata spesso anche a infezioni gastrointestinali. Il consiglio nel caso si abbiano acquistato i prodotti caserari incriminati è quello di non consumarli, buttare la confezione o restituirla al punto vendita per effettuare un cambio.

Formaggi francesi contaminati: ecco quali sono i brand e i lotti convolti dal ritiro dal commercio - Salute e benessere

Le confezioni di formaggi francesi contaminati e ritirati dal mercato provengono dallo stabilimento con numero di riconoscimento FR 26 281 001 CE e riguardano i prodotti a marchio Saint- Felicien (nel taglio da 180 g) e Sant Marcellin (per la confezioni da 80 g), in particolare poi per i lotti allo 032 al 116. Gli stessi formaggi francesi sono però associati anche ad altri marchi come Fromagerie Alpine, Carrefour, Reflet de Frande, Leclerc, Lidl, Auschan, Rochambeau, Prince des Bois, Sonnailles e Prealpin. 

Il Ministero della salute, si legge sul suo sito "ha già provveduto ad allertare  gli assessorati regionali alla sanità affinché verifichino il rispetto delle procedure  previste".

 

Commenti
    Tags:
    formaggi francesiformaggi francesi contaminatiformaggio francese a pasta molleformaggio francese a pasta molle codycrossformaggi francesi ritirati dal commercioministero della salutesalute e benessereescherichia coliescherichia coli sintomiformaggio contaminato escherichia coliritiro formaggi francesiescherichia coli cura
    in evidenza
    Arriva l'aria polare dalla Svezia Fine maggio brividi. Previsioni

    Meteo

    Arriva l'aria polare dalla Svezia
    Fine maggio brividi. Previsioni

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal

    Scatti d'Affari
    SEA, Air Canada lancia il collegamento non-stop tra Milano Malpensa e Montreal


    casa, immobiliare
    motori
    DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate

    DS Automobiles svela le sue Edizioni Limitate


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.