A- A+
Medicina
Giornata mondiale della bicicletta 2021: tutti a scuola su due ruote

Giornata mondiale della bicicletta 2021 all'insegna del "bike to school". Eventi e manifestazioni all'insegna delle due ruote a tema scuola

La bicicletta è libertà, movimento ma anche salute, soprattutto in giovane età. La Fiab (Federazione Italiana Ambiente e bicicletta) per la giornata mondiale della bicicletta 2021 ha scelto il tema "bike to school".  "Yutti a scuola in bici" è lo slogan dell'iniziativa patrocinata dal ministero della Transizione Ecologica e promossa in collaborazione con SIP-Società Italiana di Pediatria. Questa rappresenta un invito a tutti gli studenti e alle loro famiglie a percorrere in bicicletta il tragitto casa-scuola in questa particolare giornata, proprio in prossimità della fine dell'anno scolastico. Ad accompagnare l'iniziativa una serie di eventi in tutta Italia promossi dalle associazioni Fiab presenti sul territorio e da altre realtà istituzionali come Comuni ed istituti scolastici. Le pedalate e le manifestazioni in programma per la giornata sono raccolte nel sito Andiamoinbici.it, dove è possibile cercare quella più vicina a cui partecipare.

Giornata mondiale della bicicletta: "Sensibilizziamo gli studenti sull'importanza della salute e dell'attività motoria"

"Muoversi in bicicletta in ambito urbano è una buona e sana abitudine che va appresa fin da piccoli e che rende le città più vivibili e sicure: in un'epoca in cui si parla tanto di salute e prevenzione, pedalare rappresenta un'abitudine quotidiana fondamentale" spiega l'associazione.

"Al termine di un altro anno scolastico reso difficile dal Covid, vogliamo dedicare l'edizione 2021 della giornata mondiale della bicicletta ai nostri ragazzi e al tema della mobilità attiva negli spostamenti casa-scuola - dichiara Alessandro Tursi, presidente di Fiab -. Si tratta di un messaggio positivo come auspicio e come prova generale per nuove e migliori abitudini, da adottare fin dal primo giorno di scuola il prossimo settembre. In Italia, infatti, alla gran parte dei bambini non è ancora concesso il diritto di andare a scuola con le proprie gambe, a differenza dei loro coetanei europei. Ci auguriamo che la nuova sensibilità sul tema salute imposta dalla pandemia porti a cambiare abitudini sbagliate e dannose per i nostri figli. La salute è un diritto fondamentale e si basa su scelte di vita sane, a partire dall'attività motoria quotidiana fortemente raccomandata dai pediatri e dall'OMS, che sostiene come uno stile di vita sano porti maggiori benefici proprio se adottato fin dall'infanzia".

Commenti
    Tags:
    giornata mondiale della biciclettayutti a scuola in bicifiabsocietà italiana di pediatriabiciclettagiornata mondiale della bicicletta 2021giornata mondiale della bicigiornata internazionale della bicicletta
    in evidenza
    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    Esportazioni

    Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

    i più visti
    in vetrina
    Scatti d'Affari Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli

    Scatti d'Affari
    Intesa Sanpaolo, apre il nuovo Museo delle Gallerie d’Italia a Napoli


    casa, immobiliare
    motori
    Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green

    Volkswagen ID. Buzz e ID. Buzz Cargo: il Bulli del XXI Secolo in chiave green


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.