A- A+
Medicina
Tonno avariato: sequestrati sul banco del pesce 54 kg di tonno avariato

TONNO AVARIATO SEQUESTRATO A PALERMO 

La polizia municipale di Palermo ha sequestrato e distrutto 54 chili di tonno avariato ad un pescivendolo ambulante abusivo che stazionava in corso Calatafimi all'altezza di Mezzomonreale. 
Il tonno avariato sequestrato era suddiviso in tocchi, esposto alla polvere ed agli agenti atmosferici; la centrale operativa ha richiesto l'intervento del servizio veterinario dell'azienda sanitaria provinciale che ha giudicato il tonno non commestibile e disposto di avviarlo a distruzione. 
E' stata quindi incaricata una ditta specializzata per lo smaltimento di scarti animali. Il venditore di 49 anni, oltre alle sanzioni di 1.809 euro per la mancata tracciabilità del prodotto, è stato denunciato all’autorità giudiziaria per commercio di alimenti in cattivo stato di conservazione.
 

Tags:
tonno avariatoallarme tonno avariato
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

i più visti
in vetrina
Diletta Leotta e Can Yaman: conduttrice Dazn in Turchia. E la mamma di lui...

Diletta Leotta e Can Yaman: conduttrice Dazn in Turchia. E la mamma di lui...


casa, immobiliare
motori
Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo

Quattro giorni di festa per le 111 candeline di Alfa Romeo


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.