A- A+
Medicina
Tumore alla prostata, al rene e vescica in aumento tra gli anziani. Allarme

TUMORE UROLOGICO: IN AUMENTO TRA GLI ANZIANI I CASI DI CANCRO ALLA PROSTATA, RENE E VESCICA

È allarme tumori urologici tra gli anziani: ogni anno a 38mila italiani sopra i 70 anni d’età sono colpiti da un tumore urologico. Il più frequente è quello alla prostata, che ha però un minore impatto clinico perché in una percentuale non trascurabile dei casi è in forma latente asintomatica, specie negli ultra 80enni. Più rilevanti sono invece il carcinoma del rene e quello della vescica (il numero di casi di tumore del rene è aumentato del 7% e per quello della vescica per il 2020 sono previste oltre 30.300 nuove diagnosi l’anno contro le attuali 27.000nell’ultimo quinquennio), i cui casi negli ultimi anni sono aumentati, in particolare nelle persone d’età avanzata. 

Su questo tema si sono confrontati seicento specialisti durante il congresso appena conclusosi organizzato dalla società italiana di urologia oncologica dedicato alla multidisciplinarietà per la terza età. Al XXVIII Congresso Nazionale della Società Italiana di Urologia Oncologica (SIUrO) erano presenti oltre 600 specialisti urologi, oncologi radioterapisti, oncologi medici, anatomopatologi, radiologi, medici nucleari, geriatri.  

AUMENTO LE DIAGNOSI DI CARCINOMA DI PROSTATA, RENE E VESCICA TRA GLI ANZIANI: IL CONVEGNO SIURO

Come riportato su La Stampa, Riccardo Valdagni, Presidente Nazionale della SIUrO, ha dichiarato: 
«Le neoplasie uro-genitali rappresentano un quinto di tutte le diagnosi di cancro registrate nel nostro Paese. Sono patologie tipiche degli over 70, che spesso e volentieri soffrono anche di ulteriori gravi problemi di salute come diabete, ipertensione o insufficienza renale. Per questi pazienti è ancora più importante e fondamentale che siano assistiti da un team multidisciplinare».  
 
E prosegue Giario Conti, segretario nazionale SIUrO,  è importante «favorire il più possibile gli stili di vita sani. Comportamenti pericolosi come il tabagismo o i chili di troppo sono ancora eccessivamente diffusi tra gli over 65. In particolare il 57% degli anziani italiani risulta in eccesso di peso e questo determina un aumento del rischio soprattutto del tumore del rene. Dieta corretta e attività fisica vanno quindi promosse tra tutta la popolazione senza distinzione d’età».  
 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
tumore prostatacancro prostatatumore anzianitumore urologico
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

i più visti
in vetrina
Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali

Agiter Investigazioni, come funzionano le indagini private e aziendali


casa, immobiliare
motori
Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030

Nissan svela “Ambition 2030”, 23 nuovi modelli elettrificati entro il 2030


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.