A- A+
Milano

"Pochissimi giorni fa l'amministrazione comunale ci ha chiesto un versamento di 5200 euro come cauzione per l'utilizzo di piazza del Duomo per lo #tsunamitour di martedå prossimo. Reputiamo questa scelta a pochissimi giorni dall'evento assolutamente anomala, in passato non ci è mai stato chiesto nulla di simile". Lo ha scritto Mattia Calise, consigliere comunale del M5S in un post sul blog di Beppe Grillo. "Al momento abbiamo tutti i permessi in regola con la questura, stiamo organizzando l'evento da mesi, ma se l'amministrazione dovesse continuare su questa strada non potremo allestire il palco. Chiediamo all'amministrazione di rispettare la delibera di Giunta del 9 Gennaio 2009 ad oggetto: "Linee guida per lo svolgimento di eventi in aree centrali del territorio comunale." Dove è espressamente scritto che le manifestazioni organizzate da forze politiche o sindacati non devono versare alcuna cauzione di questo tipo per utilizzare Piazza del Duomo. (Delibera di Giunta - Direttive). Contiamo sul fatto che si tratti solamente di un disguido amministrativo, rimaniamo in attesa". Dopo il post, la risposta di palazzo Marino: "Ringraziamo il consigliere Calise per la segnalazione apparsa sul blog di Beppe Grillo questa mattina - si legge nella nota dell'ufficio stampa - e relativa alla necessità o meno del versamento di un deposito cauzionale per l'utilizzo di piazza del Duomo in occasione di manifestazioni politiche. Da una pronta verifica risulta infatti che da parte degli uffici vi è stata un'errata interpretazione delle disposizioni relative alla richiesta di cauzione a tutela dei luoghi particolarmente pregiati, qual è piazza del Duomo; cauzione che viene restituita al termine delle manifestazioni in assenza di danni. Va però precisato che identica richiesta di cauzione è stata avanzata anche al Pd (che ha presentato domanda per una iniziativa prevista il giorno 17 febbraio), senza quindi alcuna discrezionalità da parte degli uffici. Resta inteso che la richiesta della cauzione decade immediatamente e, se il deposito è stato già versato, verrà restituito".

Tags:
m5s







A2A
A2A
i blog di affari
Green pass, a cosa serve realmente la tessera verde?
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Green pass, l'irresponsabile accettazione cadaverica del nuovo Leviatano tecnosanitario
L'OPINIONE di Diego Fusaro
Covid, aspettiamo che arrivi un governo militare: del resto "siamo in guerra"
L'OPINIONE di Diego Fusaro


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.