A- A+
Auto e Motori
Jeep Wrangler Rubicon 392, sotto il cofano un V8 da 470 CV

Jeep svela in esclusiva solo per il mercato nord americano la nuova Jeep® Wrangler Rubicon 392, l’esemplare dell’icona Jeep equipaggiato con il potente motore V8 da 6,4 litri. Il nuovo modello è dedicato a tutti gli appassionati Wrangler che sono alla ricerca di prestazioni straordinarie sia nella guida su strada che in off-road.

Si tratta della Wrangler più performante, veloce e potente di sempre, grazie ai 470 CV di potenza e ai 637 Nm di coppia erogati dal motore V8 da 6,4 litri. In abbinamento alla trasmissione automatica a otto marce TorqueFlite e al sistema di trazione full time con scatola di rinvio attiva Selec-Trac, questo propulsore consente alla Jeep Wrangler Rubicon 392 di accelerare da 0 a 60 mph (0 a 96 km/h) in soli 4,5 secondi e di completare il ‘quarto di miglio’ in 13 secondi. Il tutto grazie a dotazioni certificate ed equipaggiate direttamente dalla fabbrica.

Lontano dall’asfalto, il propulsore di questa Wrangler Rubicon 392 Trail Rated® combina la sua straordinaria potenza ai generosi assali heavy-duty Dana 44, al rapporto finale al ponte di 3,73, al dispositivo di bloccaggio del convertitore di coppia della trasmissione, al kit di sollevamento da 2” e agli pneumatici da 33” montati su cerchi da 17” con sistema beadlock.

Il risultato è la Jeep Wrangler più performante in off-road di sempre grazie ad una serie di caratteristiche distintive tra cui: 10,3 pollici (26 cm) di altezza da terra, la migliorata escursione delle sospensioni, gli angoli di attacco/dosso/uscita rispettivamente pari a 44,5/22,6/37,5 gradi e la capacità di guado fino a 82,5 cm.

Gli ingegneri Jeep l’hanno messa alla prova: la Jeep Wrangler Rubicon 392 è in grado affrontare salite e discese ripide in sicurezza e con il minimo intervento su acceleratore e freno.

La Jeep Wrangler Rubicon 392 presentata oggi sarà commercializzata nel mercato nord americano nel primo trimestre del 2021. Non è prevista la commercializzazione di questo modello in Europa.

L’adozione del potente propulsore da 6,4 litri (392 pollici cubici) segna, dopo quasi 40 anni, il ritorno di un V8 nella gamma motori disponibile su un modello della famiglia Wrangler di serie. Calibrato specificatamente per la Jeep Wrangler Rubicon 392 e per dialogare con la presa d’aria funzionale posta sul cofano, questo motore eroga una potenza di 470 CV e una coppia di 637 Nm.

Circa il 75% della coppia massima erogata è già disponibile ai bassi regimi: una caratteristica importante per garantire performance su strada e in fuoristrada, e consentire alla Wrangler Rubicon 392 di accelerare da 0-60 mph (0 a 96 km/h) in soli 4,5 secondi.

Il V8 da 6,4 litri presenta un monoblocco in ghisa e testate in alluminio, collettore di aspirazione attivo, albero a camme con fasatura variabile, due candele per cilindro, valvole di aspirazione a steli cavi e pistoni raffreddati ad olio. Il motore è dotato di una coppa dell’olio con scarico posteriore, di un alternatore montato in posizione rialzata e di collettori di scarico a flusso libero.

Grazie alla tecnologia Fuel Saver, il sistema disattiva metà dei cilindri quando non è richiesta la massima potenza passando in maniera fluida alla guida a quattro cilindri, a vantaggio dei consumi e dell’efficienza. Una pompa ad alte prestazioni installata sul serbatoio alimenta il motore V8 anche nelle condizioni più difficili.

La presa d’aria funzionale posta sul cofano contribuisce al raffreddamento del motore della Wrangler Rubicon 392, migliorandone le prestazioni. 

Il sistema di aspirazione dell’aria Hydro-Guide™ montato sulla Wrangler Rubicon 392 presenta un sistema di canalizzazione a tre livelli a sua volta composto da una serie di scarichi, tra cui uno scarico monodirezionale che elimina l’acqua separandola dall’aria in entrata (fino a 15 galloni al minuto pari a 56 l/min). Grazie a questo sistema, la Wrangler Rubicon 392 è in grado di affrontare guadi fino a 32,5 pollici (82,5 cm).

Nei casi in cui il circuito nella presa d’aria funzionale sul cofano risulti ostruito da neve, fango o altri detriti, un circuito secondario, integrato nella struttura del cofano, provvede al raffreddamento del motore, per consentire alla Wrangler Rubicon 392 di erogare in ogni condizione le massime prestazioni. 

Inoltre il doppio sistema di scarico è responsabile del suono inconfondibile erogato dal motore V8. Il sistema di scarico si regola automaticamente, aprendo le valvole quando il funzionamento del motore richiede di ridurre la pressione. Il sistema può essere attivato dal conducente attraverso un pulsante ed è completato da quattro terminali di scarico.

La trasmissione automatica a otto marce TorqueFlite 8HP75 con convertitore di coppia garantisce innesti rapidi e precisi, anche nella guida sportiva. Inoltre, il guidatore può scegliere se cambiare marcia attraverso i nuovi comandi paddle al volante - una novità assoluta per la Jeep Wrangler – o il selettore Range Select.

La trasmissione automatica a otto marce, completamente elettronica, garantisce una mappatura shift on-the-fly. Il sofisticato software della trasmissione utilizza numerosi parametri per determinare le condizioni di guida appropriate e regolare di conseguenza il pattern dei cambi marcia. Il risultato è un cambio automatico in grado di adattarsi perfettamente a qualsiasi stile di guida.

I rapporti di trasmissione offrono la risposta giusta al momento giusto per affrontare ostacoli su tracciati off-road o tragitti autostradali dove è necessaria un’erogazione fluida della potenza.

La calibratura del propulsore della Wrangler Rubicon 392 ha riguardato i anche sistemi Torque Reserve e AMax, attivi nelle partenze a coppia frenata (brake torque launch) su fondi stradali lisci, per assicurare la massima accelerazione. Torque Reserve è una strategia usata dai drag racer – si occupa di gestire l’afflusso di carburante ai cilindri e controlla l’anticipo o il ritardo della scintilla per bilanciare i giri del motore e la coppia, massimizzando così l’erogazione della potenza e le prestazioni nelle partenze da fermo. Il sistema AMax, è un dispositivo che agisce sul cambio ottimizzando le prestazioni. E’ utilizzato sulla Jeep Grand Cherokee Trackhawk, per massimizzare la potenza coordinando tempi di cambiata e gestione della coppia.

Il sistema di trazione della Jeep Wrangler Rubicon 392 è in grado di distribuire la coppia sulle quattro ruote in qualsiasi momento. Dispone di una scatola di rinvio attiva full time Selec-Trac con rapporto per le marce ridotte pari a 2,72:1. Il sistema prevede quattro modalità di guida selezionabili dal guidatore: 4WD Auto/4WD High/Neutral/4WD Low. 
Il guidatore dovrà solo impostare la modalità desiderata: sarà la scatola di rinvio full-time a due velocità a gestire l’erogazione continua della coppia alle ruote anteriori e posteriori. Inoltre, il sistema Selec-Trac consente le operazioni di traino.

Le leggendarie capacità 4x4 del marchio sono assicurate da sistemi specifici per la guida in off-road, tra cui:

  • Il sistema Off-road Plus, dotato delle modalità di guida Sand e Rock: attivabile attraverso un pulsante incrementa le capacità di trazione della Jeep Wrangler Rubicon 392. Le due modalità agiscono su acceleratore, cambio e controllo della trazione e consentono di affrontare superfici con scarsa aderenza come fondi sabbiosi o superare ostacoli e rocce a bassa velocità. Inoltre, in “4WD High”, la modalità di guida Off-road Plus consente il bloccaggio dell’asse posteriore alle alte velocità.
  • Il sistema Selec-Speed Control gestisce la velocità costante della vettura in modalità “4WD Low” per affrontare tratti particolarmente difficili senza necessità di agire su acceleratore o freno. Il Selec-Speed Control è attivabile mediante un pulsante sulla plancia a velocità compresa tra 1-5 mph (1,6 - 8 km/h) controllabile attraverso la leva dell’Electronic Range Select.

Nella guida off-road, la Wrangler Rubicon 392 affronta con sicurezza tratti in discesa a bassa velocità senza necessità di dover intervenire sul pedale del freno, grazie alla potenza frenante del V8 da 6,4 litri, al blocco del convertitore di coppia della trasmissione e al rapporto di riduzione di 48:1. 

Il telaio della Jeep Wrangler Rubicon 392 è composto da guide, bracci di comando anteriori superiori e giunti articolati dello sterzo in ghisa – aggiornati per sfruttare al meglio la potenza e la coppia del motore. I freni heavy-duty consentono di arrestare la Wrangler Rubicon 392, indipendentemente dal tipo di fondo stradale.

Le capacità off-road della Wrangler Rubicon 392 sono assicurate dell’ampia carreggiata, dai robusti assali anteriori e posteriori Dana 44 con tubi più spessi e dal bloccaggio elettronico del differenziale Tru-Lok. Il sistema disconnessione della barra stabilizzatrice anteriore aumenta l'escursione delle sospensioni ed incrementa la trazione quando si percorre un tratto particolarmente difficile.

Oltre a potenziare le sospensioni anteriori e posteriori a cinque punti di ancoraggio della Jeep Wrangler, sulla Rubicon 392 è stato allestito direttamente in fabbrica un kit di sollevamento da 2” (5 cm) e ammortizzatori monotubo in alluminio FOX ad alte prestazioni, appositamente calibrati per aumentare maneggevolezza e comfort. 

Esternamente, la Jeep Rubicon 392 conserva il design fiero e robusto della Wrangler, contraddistinto da quegli elementi funzionali, che da sempre caratterizzano l'icona Jeep tra cui i passaruota trapezoidali, i fari circolari e le cerniere a vista. Il kit di sollevamento da 2” (5 cm) installato in fabbrica aumenta ulteriormente il carattere funzionale della vettura.

Le finiture in bronzo sono il tratto distintivo della Wrangler Rubicon 392 e contraddistinguono la scritta “Rubicon” sul cofano, i ganci di traino anteriori e posteriori, la decalcomania FOX Shocks e i badge Jeep e Trail Rated.

Il cofano rialzato di 40 mm è quello della Jeep Gladiator Mojave, e presenta un look aggressivo con presa d’aria funzionale. Inoltre, sfoggia lateralmente il badge “392”, a indicare il numero di pollici cubici della cilindrata più alta mai offerta sulla Wrangler. 

Il design della griglia migliora l’afflusso d’aria per il raffreddamento del motore V8 della 392. I cerchi color bronzo da 17x7,5” con sistema beadlock possono disporre di un anello di bloccaggio nero by Mopar, disponibile a richiesta.

Gli interni rivestiti in pelle presentano esclusive impunture color bronzo. I sedili in pelle, impreziositi dalla scritta Rubicon 392 in bronzo, garantiscono il massimo comfort e presentano rinforzi superiori integrati, ispirati al mondo delle corse. Il quadro strumenti è stato aggiornato e presenta nuovo look e nuove numerazioni. Disponibile per la prima volta sulla Jeep Wrangler, il volante sportivo rivestito in pelle con paddle del cambio.

Il sistema Uconnect presenta uno schermo da 8,4” di serie, con “off-road pages” che consentono la visualizzazione e il monitoraggio di diversi parametri della vettura tra cui il beccheggio, il rollio, l’altitudine, le coordinate GPS, la distribuzione della trazione e altre informazioni.

La nuova Jeep Wrangler Rubicon 392 è disponibile in nove diverse colorazioni degli esterni, tutte abbinate ad interni Black. La gamma colori comprende: Black, Bright White, Firecracker Red, Granite Crystal Metallic, Punk ’n Metallic, Sarge Green Metallic, Snazzberry Metallic, Sting-Gray Metallic e Billet Silver Metallic. Inoltre, la dotazione di serie prevede 11 dotazioni premium, normalmente disponibili a richiesta sulla gamma Wrangler.

Loading...
Commenti
    Tags:
    jeepwrangler rubicon 392
    Loading...
    in evidenza
    Ibrahimovic, 7 partite di stop Zlatan contro Fifa 21. EA replica

    Milan, ecco i match che salterà lo svedese

    Ibrahimovic, 7 partite di stop
    Zlatan contro Fifa 21. EA replica

    i più visti
    in vetrina
    Grande Fratello Vip 5, eliminazione clamorosa ed è pioggia di nomination

    Grande Fratello Vip 5, eliminazione clamorosa ed è pioggia di nomination



    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    DS9 E-Tense, inizia la commercializzazione in Italia

    DS9 E-Tense, inizia la commercializzazione in Italia


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.