A- A+
Auto e Motori
Mercedes- Benz, bene il 2023 grazie a “lusso” e attenzione ai costi

Mercedes chiude il 2023 con un bilancio più che positivo grazie ad un’attenzione focalizzata soprattutto sull’alta gamma e alla disciplina dei costi,

con un utile di 19,7 miliardi di euro e a ricavi di 153,2 miliardi di euro. Il tutto in un contesto difficile caratterizzato da vincoli della catena di approvvigionamento e volatilità geopolitica e macroeconomica. "Mercedes-Benz ha proseguito la sua trasformazione nel 2023, sviluppando nuove innovazioni elettriche e digitali all'avanguardia, scalando al contempo i veicoli elettrici e ottenendo solidi risultati finanziari. In altre parole, il team è stato ancora una volta all'altezza della nostra strategia in tempi difficili, consegnando l'eSprinter e la nuova Classe E.

Allo stesso tempo, abbiamo preparato il terreno per prodotti e piattaforme di nuova generazione come VAN. EA e MB.OS. per mantenere Mercedes-Benz all'avanguardia nel settore" ha detto Ola Kaellenius, Amministratore Delegato di Mercedes-Benz Group AG. Il Free Cash Flow dell'attività industriale ha raggiunto gli 11,3 miliardi di euro (8,1 miliardi di euro nel 2022) principalmente grazie all'elevata redditività, all'elevato tasso di conversione della liquidità e alla riduzione del capitale circolante. La liquidità netta del business industriale è salita a 31,7 miliardi di euro (fine 2022: 26,6 miliardi di euro). Gli investimenti del Gruppo in immobili, impianti e macchinari nell'intero anno sono stati pari a 3,7 miliardi di euro (2022: 3,5 miliardi di euro). Le spese per ricerca e sviluppo sono ammontate a 10,0 miliardi di euro (2 022: 8,5 miliardi di euro). L'utile rettificato prima degli interessi e delle imposte di Mercedes-Benz Cars  ha raggiunto i 14,3 miliardi di euro (2022: 16,2 miliardi di euro) e l'utile sulle vendite rettificato ha portato a un solido 12,6% (2022: 14,6%).

Di conseguenza, i venti favorevoli derivanti dai prezzi netti, dal calo dei prezzi delle materie prime e dal miglioramento dei costi di produzione sono stati controbilanciati dall'aumento degli oneri dell'inflazione e dai costi relativi alla catena di approvvigionamento.  I costi di ricerca e sviluppo sono aumentati per le piattaforme e le tecnologie future, in particolare per MB.OS. I prezzi netti sono aumentati in modo significativo con il prezzo medio di vendita in aumento del 2% a 74.200 euro nel 2023 e sono rimasti positivi su un livello positivo anche nel quarto trimestre. I volumi di vendita complessivi sono rimasti invariati, raggiungendo le 2.044.100 unità nel 2023 e hanno incluso un aumento delle vendite per Mercedes-Maybach (+19%), Classe G (+11%) e Mercedes-AMG (+4%). Il mix di modelli è rimasto piatto, ma ad alto livello, con le vendite di veicoli di fascia alta che hanno raggiunto le 328.300 unità lo scorso anno.






in evidenza
Chi è Valentina Mira, la nuova Murgia candidata al Premio Strega

FdI contro il suo libro

Chi è Valentina Mira, la nuova Murgia candidata al Premio Strega


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024



motori
'FUTURE OF JOY' di BMW protagonista alla Design Week di Milano 2024

'FUTURE OF JOY' di BMW protagonista alla Design Week di Milano 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.