A- A+
Motorsport
FE, ePrix Londra, La Mahindra di Lynn si aggiudica Gara 2

In una gara domenicale alquanto movimentata  le DS Techeetah deludono con il ritiro di Da Costa e  il quattordicesimo posto di Vergne.

 E’ successo davvero di tutto nell’ultimo round di Londra, antipasto al gran finale di Ferragosto a Berlino. A tagliare per primo il traguardo è stato un incredulo Alex Lynn, emozionatissimo sul gradino più alto del podio, mentre il box Mahindra impazziva di gioia.  Alle sue spalle un ottimo Nyck De Vries su Mercedes, oggi leader della generale conduttori e autore di un duello avvincente nelle fasi iniziali dell’ePrix proprio con il britannico. Terzo Mitch Evans su Jaguar, protagonista di una gara gagliarda e di bei sorpassi, come quello su Maximilian Günther, sesto, ma soprattutto aiutato da Lucas Di Grassi per un episodio sui generis e per certi versi inspiegabile.

Tutto è accaduto a 28’ dalla conclusione quando la DS Techeetah di Antonio Felix da Costa è stata buttata a muro dalla Porsche di André Lotterer, in seguito punito con un drive through e solo diciottesimo alla bandiera a scacchi. Sotto corsa neutralizzata dalla Safety Car, entrata appunto per la rimozione dei detriti lasciati dall’auto del portoghese, il paulista si è infilato in pit lane facendo finta di fermarsi, per poi rientrare davanti a tutti. Una manovra ovviamente irregolare e di conseguenza sanzionata, che alla fine ha portato alla squalifica dell’ex F1 con annesso successo mancato.

Quarta la Virgin di un combattivo  Robin Frijns, a precedere la Porsche di Pascal Wehrlein. Settima la Virgin di Nick Cassidy, dunque la Dragon di Sergio Sette Camara, la BMW del vincitore di sabato Jake Dennis e la Dragon di Joel Eriksson.

Soltanto undicesimo a 28”623 Stoffel Vandoorne. Scattato dalla pole il belga della Mercedes è scivolato indietro dopo essere stato speronato dalla Nissan di Oliver Rowland,  penalizzato per l’entrata di 5”, e sprofondato in diciottesima piazza seguito dal solo Tom Blomqvist su NIO.

Dodicesimo a 29”083 Edoardo Mortara su Venturi entrato in contatto con la DS  Techeetah di Jean-Eric Vergne, giunto una posizione dietro.

Quattordicesimo Sébastien Buemi su Nissan, a cui sono stati inflitti 10” di stop&go per la collisione che ha tolto di scena l’Audi di René Rast.

Infine la NIO di Oliver Turvey e la Mahindra di Alexander Sims.

Da segnalare l’incidente che ha costretto al ko la Jaguar di Sam Bird e la Venturi di Norman Nato.

Classifica ePrix Londra Gara 2:

1         Alex Lynn     Mahindra    

2         Nyck de Vries          Mercedes EQ          +0”599

3         Mitch Evans Jaguar Racing          +6”257

4         Robin Frijns Envision Virgin Racing      +6”682

5         Pascal Wehrlein     Porsche        +9”212

6         Max Günther          BMW i Andretti      +10”637

7         Nick Cassidy Envision Virgin Racing      +12”685

8         Sergio Sette Câmara         Dragon/Penske Autosport          +19”237

9         Jake Dennis BMW i Andretti      +24”914

10       Joel Eriksson           Dragon/Penske Autosport          +27”920

11       Stoffel Vandoorne Mercedes EQ          +28”623

12       Edoardo Mortara   Venturi Racing        +29”083       

13       Jean-Éric Vergne    DS Techeetah          +29”915

14       Sébastien Buemi    Nissan e.dams        +30”291

15       Oliver Turvey          NIO 333        +31”364

16       Alexander Sims       Mahindra     +34”336

17       André Lotterer       Porsche        +35”204

18       Oliver Rowland       Nissan e.dams        +42”269

19       Tom Blomqvist       NIO 333        +44”952

RMMedia

Iscriviti alla newsletter
Tags:
e-prixformula elondra





in evidenza
Affari in rete

MediaTech

Affari in rete


in vetrina
Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024

Fuorisalone, la guida di Affari agli eventi della Milano Design Week 2024


motori
Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Bentley debutta nel mondo dell'Home Office alla Milano Design Week 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.